Quantcast

Il Palio di Legnano presentato in Regione: “Portiamo i suoi valori in tutta Italia”

La delegazione legnanese accolta dal vice presidente del Consiglio regionale della Lombardia Carlo Borghetti

Palio di Legnano in Regione

Presentata a Palazzo Pirelli  l’edizione 2022 del Palio di Legnano, l’insieme delle manifestazioni rievocative della Battaglia di Legnano che il 29 maggio del 1176 vide la vittoria dei Comuni alleati nella Lega Lombarda sull’esercito imperiale di Federico I detto il Barbarossa.

Galleria fotografica

Palio di Legnano in Regione 4 di 13

QUESTO IL LINK PER SEGUIRE LA DIRETTA DELL’EVENTO   https://mediaportal.regione.lombardia.it/embed/live/13639

Richiamati da tutti i relatori i valori culturali e aggregativi del Palio: «Legnano è diversa perchè da città è diventata comunità – ha detto il sindaco Lorenzo Radice -. Questo avviene da 90 anni grazie al Palio, che rappresenta la voglia di stare insieme. La testimonianza arriva dagli 8 manieri che aggregano e portano valori. Una comunità però può essere anche escludente, chiusa in se stessa. Il palio ha creato una comunità includente, capace di unirsi nelle difficoltà, e la Fondazione sarà il mezzo per mantenerla tale».

Fondamentale anche il ruolo del Collegio dei Capitani che «dal 1955 è la culla dei valori cavallereschi che ispirarono l’unità dei Comuni, affermati nel suo motto: uniti nella pace, combattenti nell’agone della gara ma sempre con spirito leale. Nei suoi scopi – ha ricordato il Gran Maestro del Collegio dei capitani e delle contrade, Raffaele Bonito – il mantenimento delle regole contradaiole, la promozione della tutela storico culturale del territorio, il sostegno alla ricostruzione fedele dell’ambito medievale».

La presidente della Fondazione Palio Maria Pia Garavaglia ha invitato i cittadini a collaborare per promuovere una festa che deve invadere tutto il Paese: «Abbiamo corso come i nostri cavalli per arrivare a questo Palio, ma siamo convinti che si stia facendo un buon lavoro. L’organizzazione è quanto mai articolata e complessa ed averla conosciuta in questo modo è stata una vera sorpresa. Il Comune – ha sottolineato Garavaglia – ha fatto sempre un grande lavoro, adesso tocca a noi che offriamo come Fondazione maggiore flessibilità e autonomia. Siamo i rappresentanti di tutti i legnanesi e a loro chiediamo collaborazione per una promozione sempre più ampio della festa i cui valori devono invadere la città, ma anche la regione e l’intero Paese».

Interventi anche da parte del presidente Famiglia Legnanese, Gianfranco Bononi, con riferimento al costante contributo offerto alla promozione delle tradizioni locali e al mondo giovanile attraverso la Fondazione Famiglia Legnanese e la Giornata dello studente; del presidente Fondazione Banco BPM , Umberto Ambrosoli, con la conferma della vicinanza dell’Istituto al mondo contradaiolo legnanese; del cavaliere del Carroccio, Riccardo Ciapparelli, che ha tracciato l’immagine di una carica nata 30 anni fa e oggi fondamentale nel coordinamento della attività organizzativa; del responsabile della Commissione costumi, Alessio Francesco Palmieri Marinoni, evidenziando il lavoro indirizzato alla fedele ricostruzione dell’abito medievale; del responsabile della comunicazione della Fondazione, Luca Vezzaro che ha documentato il passaggio dal Palio nato in epoca fascista e oggi proiettato alla versione 2.0; della vice presidente Confcommercio Legnano e zona, Rosanna Tozzo, che ha ricordato il legame sempre forte tra la città, il Palio e le attività commerciali locali.

La presentazione era stata aperta dagli interventi dell’assessore regionale Stefano Bruno Galli e dal vice presidente del consiglio regionale Carlo Borghetti: «È un grande onore presentare qui a Palazzo Pirelli la rievocazione di uno degli eventi più importanti che ha cambiato la storia d’Italia e della Lombardia. Battaglia storica, simbolo della vittoria della libertà e fondamento dell’evolversi dei Comuni in fiorenti ducati e signorie. Libertà con cui i combattenti di Legnano hanno ottenuto quel futuro che per noi, oggi, è glorioso passato. Oltre a quello della libertà, il Palio rappresenta molteplici valori: comunità, socialità e tradizione. Per questo è un evento che va oltre Legnano, e deve contagiare la Regione e il Paese intero».

Presenti tutte le reggenze, tra il pubblico il cda della Fondazione, i consiglieri comunali di opposizione Daniela Laffusa, Carolina e Francesco Toia

Presentato anche il Peso realizzato dall’artista Arcangelo Esposito

Palio di Legnano in Regione

QUI TUTTI GLI APPUNTAMENTI DEL PALIO DI LEGNANO

Palio di Legnano in Regione

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 18 Maggio 2022
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Palio di Legnano in Regione 4 di 13

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore