Quantcast

Rifiuti abbandonati, il Controllo di Vicinato in aiuto della Polizia Locale

Il Comune intende contrastare i "pattumeros" non solo con la Polizia Locale e ALA, ma anche con i cittadini attraverso il Controllo di Vicinato

cestini rifiuti pieni

I rifiuti abbandonati sono una “piaga” per Legnano. Proprio per questo il Comune intende contrastare i maleducati, che non rispettano l’ambiente, non solo con la collaborazione della Polizia Locale, ma anche con i cittadini attraverso il  Controllo di Vicinato e altre attività di sensibilizzazione.

L’abbandono dei rifiuti nelle aree verdi e di sacchetti lasciati nei cestini pubblici è un fenomeno che non si è affatto fermato durante l’emergenza sanitaria. Nel periodo più critico, ossia a marzo quando a causa del lockdown non si poteva circolare in strada, nel centro città i cestini hanno continuato ad essere utilizzati come cassonetti dell’immondizia. In generale gli episodi che vengono segnalati anche dagli stessi lettori sono numerosi e spesso colpiscono le aree verdi come il Parco dell’Alto Milanese, piuttosto che le vie periferiche.

In questo contesto, la Polizia Locale di corso Magenta nell’arco del 2020 ha accertato 57 casi ed emesso 51 sanzioni. Gli agenti del comando con il personale ALA ha investito 5,436 ore per svolgere approfonditi controlli anche sull’esposizione della raccolta differenziata, oltre che per cercare di rintracciare i “pattumeros”. Per risolvere alcuni casi gli agenti hanno usato le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza disposte in città.

«Non è una cosa semplice svolgere pattugliamenti e attività investigativa in cooperazione con Ala, sono servizi impegnativi – sottolinea l’assessore Marco Bianchi – e visto che il fenomeno non accenna a diminuire intendiamo rafforzare l’ufficio predisposto». Oltre a voler implementare le forze all’interno a Palazzo Malinverni c’è l’intenzione di chiedere aiuto ai cittadini attraverso i Gruppi di Vicinato e «gli amministratori di condominio – spiega l’assessore Monica Berna Nasca -. Così da poter coinvolgere maggiormente i legnanesi nel tutelare l’ambiente e contrastare il degrado».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 14 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore