Quantcast

L’arte sacra tra le vetrine dei negozi, un nuovo Rinascimento per il Natale di Legnano

A partire da domani, 12 dicembre, le riproduzioni di alcune delle più celebri opere che rappresentano la Natività saranno esposte in una mostra a cielo aperto accessibile a tutti

Generica 2020

La Natività e le sue rappresentazioni come segnale di una nuova rinascita. Questo il tema della mostra a cielo aperto che animerà, durante le feste di Natale, le vetrine di numerosi negozi del centro di Legnano.

Galleria fotografica

Mostra Natale Legnano 4 di 5

A partire da domani, 12 dicembre, le riproduzioni di alcune delle più celebri opere rinascimentali saranno esposte tra abiti e accessori per essere ammirate dai passanti, in un museo diffuso accessibile a tutti. L’operazione del valore di 3mila euro ha visto collaborare a stretto giro il Comune e la Confcommercio di Legnano con il Distretto Urbano del Commercio.

«In un momento così delicato, dove tutti i luoghi di cultura e di arte sono rimasti chiusi – spiega l’assessore alla cultura, Guidio Bragato – abbiamo voluto sperimentare un nuovo modo di fruizione dell’arte che permetta ai cittadini di poter godere di proposte artistiche nel rispetto delle regole anti contagio. Abbiamo così pensato di portare la cultura nei negozi, tra le persone: una iniziativa che si inserisce in quel concetto di cultura diffusa che la nostra amministrazione intende praticare. Questo primo appuntamento è da considerarsi pertanto l’inizio di un percorso che porterà ad altri eventi, coinvolgendo sempre più esercizi ed esponendo anche opere originali».

Trenta le opere che saranno esposte nei negozi aderenti (45 quelli che hanno dato la loro disponibilità) e che saranno affiancate da un codice QRcode per conoscere l’autore e la sua storia. «OltreSempione e centro sono le zone che hanno risposto meglio – spiega il presidente di Confcommercio, Paolo Ferrè -. In altri quartieri le dimensioni delle vetrine non erano adatte per ospitare le opere. La mostra si potrà percorre anche virtualmente sul sito di LegnanoOn, dove sono presenti tutti i punti espositivi, e sarà rilanciata sui social. Questa iniziativa conferma la collaborazione con l’amministrazione comunale che ha recepito le esigenze dei commercianti e la necessità di avere una città viva». Il QRcode permetterà anche l’accesso a una particolare scontistica all’interno del negozio che ospiterà l’opera.

L’ideatore della mostra è il consigliere Paolo Scheriani che ha trovato nelle vetrine dei negozi la giusta alternativa alle teche museali, convinto che «Legnano stessa e il suo tessuto urbano può trasformarsi nel luogo deputato per l’esposizione di opere d’arte, diventando il luogo espositivo più esclusivo e fruibile da tutti».

«Abbiamo individuato trenta opere tra le più importanti della produzione rinascimentale – spiega Scheriani – che ben lo rappresentano il tema della Natività. Le persone potranno ammirare le riproduzioni di opere di Caravaggio, del Masaccio, di Leonardo da Vinci e del Beato Angelico, solo per citarne alcuni e riappropriarsi di un patrimonio artistico che fa parte del nostro DNA. Riscoprire certi capolavori, anche solo attraverso le loro copie, ci permette di risintonizzarci con la parte illuminata di ognuno di noi, questo grazie alla potenza dell’arte. Le linee perfette che compongono il volto di Maria dipinta dal Caravaggio nella Sacra Famiglia con San Giovannino, ci permettono di riconciliarci con un momento storico che ha messo tutti a dura prova. La visione di alcune opere ha una valenza salvifica, e riempire i nostri occhi e il nostro cuore di una tale bellezza può essere una sana terapia al dolore che ha contraddistinto l’ultimo anno. La cultura è nutrimento». Il consigliere invita anche i fruitori della mostra a fotografare le opere e a condividerle sui social.

 

 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 11 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Mostra Natale Legnano 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore