Quantcast

“A Natale, io acquisto in negozio”, Legnano ci mette la faccia con una campagna social

Presentata la campagna social di sensibilizzazione con tanti testimonial nel mondo socio-culturale cittadino che invitano ad acquistare i regali di Nalate nei negozi del territorio

Confcommercio Natale

 A Natale, io acquisto in negozio”. Il primo a “metterci la faccia” promuovendo il claim a favore del commercio locale non poteva che essere il presidente di Confcommercio Alto Milanese, Paolo Ferrè. La sua foto, accompagnata dal messaggio che invita ad acquistare i regali natalizi vicino a casa, sarà la prima ad essere lanciata sui social per sostenere i commercianti della città in questo periodo per loro difficilissimo. Poi sarà il sindaco Lorenzo Radice a metterci la faccia e con lui il presidente della Famiglia Legnanese, Gianfranco Bononi, i presidenti delle associazioni sportive e diversi rappresentanti del mondo socio-culturale cittadino. Tutti testimonial che, coinvolti da Confcommercio, non hanno esitato a rilanciare un messaggio che i promotori del progetto sperano possa diventare virale e raggiungere più persone possibili.

«In questa  campagna di sensibilizzazione – ha spiegato Ferrè nel presentare l’iniziativa – abbiamo coinvolto tutte le componenti civili e sociali del nostro territorio e la risposta è stata positiva. I messaggi saranno diffusi nel mese di dicembre sui canali social della nostra associazione e delle tante realtà che li condivideranno, perchè il Natale è spiritualità ma anche speranza in una ripresa economica. Nella migliore delle ipotesi in questo periodo natalizio i commercianti registreranno una perdita del 20-30%. E’ quindi importantissimo sostenerli e fare acquisti da loro, perchè, come ho scritto nel mio messaggio social: “I negozi delle nostre città sono parte della nostra vita. Oggi più che mai, per i nostri acquisti, compriamo e ordiniamo nei nostri negozi del cuore, aiutiamo i nostri territori a ripartire e le nostre città a riaccendere le luci”»

Il progetto è stato promosso in condivisione con il Comune di Legnano che sta mettendo in campo una serie di aiuti e iniziative a favore del commercio cittadino che, ha spiegato il sindaco Lorenzo Radice, andando oltre l’aspetto economico, rappresenta con i suoi negozi «un punto d’incontro dove fruire relazioni umane e culturali. Per questo quando ci è stato presentato il progetto di Confcommercio non abbiamo esitato a metterci la faccia».

Tra le azioni a sostegno del commercio lanciate dall’amministrazione comunale c’è anche un fondo da 300mila euro che sarà destinato ai commercianti come forma di contributo: «Oltre a questi contributi a fondo perduto – ha spiegato l’assessore al commercio, Lorena Fedeli – abbiamo pensato di prorogare la possibilità di ampliare i dehors dei locali. Stiamo poi lavorando per portare la cultura all’interno dei singoli negozi con una mostra a cielo aperto e percorsi artistici diffusi. Sempre nell’ottica di sostegno al commercio, lanceremo infine i negozi di comunità portando i servizi vicino ai cittadini.».

Non mancheranno nemmeno le luci in questo Natale 2020: i commercianti si stanno organizzando per portare le luminarie nelle zone commerciali della città, mentre il Comune allestirà cinque alberi di Natale che saranno accesi in centro e nelle piazze periferiche.

Legnano si prepara ad accendere il Natale con alberi in centro e in periferia

 

 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 27 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore