Quantcast

Auser Ticino Olona: «Le richieste di aiuto sono aumentate: pronti ad accettare le nuove sfide»

Auser Ticino Olona che in questi giorni, con la VII assemblea congressuale del comprensorio ha tirato il bilancio di 4 anni di attività e fissato gli obiettivi futuri

auser Legnano

Le richieste di aiuto sono aumentate e lo sa bene l’Auser Ticino Olona che in questi giorni, con la VII assemblea congressuale del comprensorio ha tirato il bilancio di 4 anni di attività e fissato gli obiettivi futuri. All’appuntamento di Auser hanno presenziato tutti i delegati delle 17 Ala presenti nel territorio. A partecipare anche Rosario Sergi segretario generale dello SPI Cgil Ticino Olona, Chiara Mascetti della Segreteria Cgil Ticino Olona e Angelo Vertemati della Segreteria Auser Lombardia. Durante l’assemblea sono stati rinnovati i direttivi comprensoriali, è stato approvato il documento congressuale e confermata la presidenza di Mauro Squeo. In questo contesto è intervenuto il sindaco di Canegrate Roberto Colombo e anche Primo Minelli presidente Anpi di Legnano ed è stato consegnato un riconoscimento a Pinuccia Boggiani per il lavoro svolto negli ultimi 8 anni come presidente Auser Ticino Olona.

Galleria fotografica

Auser Legnano - Congresso 4 di 4

Come ha sottolineato Squeo sono numerosi i temi che Auser prossimamente dovrà affrontare come la riforma del terzo settore attraverso un Codice Unico, «l’istituzione di un Registro Unico Nazionale, un diverso modo di rapportarsi con le pubbliche amministrazioni, il progetto sociale dell’Auser da realizzare grazie al suo valore, alla sua forza , alla sua etica, le relazioni e i rapporti con il Forum del terzo settore, i CSV, la CGIL e lo SPI. Temi questi che affrontati con la consapevolezza della nostra forza e della nostra capacità ci mettono nelle condizioni di un nuovo protagonismo per rispondere con più attenzione e più efficacia ai bisogni delle persone».

Squeo ha poi ricordato che i volontari nel 2020, quindi nel pieno della pandemia, non si sono mai fermati: durante il periodo di lockdown «abbiamo attivato un numero telefonico apposito per far fronte alle richieste dei cittadini anche durante il periodo in cui la sede era chiusa e grazie ad una ventina di giovani volontari i  servizi di consegna spesa, farmaci ed accompagnamenti sono stati svolti. L’impegno svolto da questi giovani è stato riconosciuto dal Presidente della Repubblica».

La telefonia e il trasporto restano i capisaldi delle attività di Auser così come i servizi di Auser Filo Rosa rientranti nella rete antiviolenza e il gruppo di cammino. Tra i nuovi progetti che continueranno ad essere implementati c’è “Tutti in piazza”, che durante la pandemia è stato effettuato con meno frequenza, ed i lavori di pubblica utilità per i quali è stata rinnovata la convenzione con il Tribunale di Milano.  «Siamo pronti ad accettare la sfida che abbiamo davanti – ha infine dichiarato Squeo – ossia contribuire e costruire un nuovo modello di società che recuperi i valori della solidarietà, della coesione sociale. Che valorizzi il rispetto della persona e dei suoi bisogni primari. Crediamo sia necessario tornare ad un welfare universale e che dia risposte concrete ai bisogni di tutti i cittadini. Di certo Auser c’è».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Settembre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Auser Legnano - Congresso 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore