Quantcast

Auser Filo Rosa Ticino Olona: «I casi di violenza sulle donne continuano ad aumentare»

Loredana Serraglia in questi giorni è stata nuovamente confermata presidente del Filo Rosa Auser Ticino Olona

Auser Ticino Olona Filo Rosa

«La violenza sulle donne continua ad aumentare e la pandemia con le sue restrizioni non ha fatto altro che mettere ulteriormente in difficoltà le vittime». Ne è convinta Loredana Serraglia che in questi giorni è stata nuovamente confermata  presidente del Filo Rosa Auser Ticino Olona. Una nomina rinnovata dal Congresso Ala Filo Rosa Auser – Ticino Olona, composta da 22 soci, che nel contempo ha nominato Sandra Romano vice presidente.

A partecipare all’incontro anche Mauro Squeo presidente di Auser Ticino Olona con Cristina Della Vedova di Auser Filo d’Argento. Durante il Convegno sono risultati significativi e costruttivi gli interventi del sindaco Lorenzo Radice e del segretario generale della Cgil Ticino Olona Mario Principe. 

«È evidente che le restrizioni dell’emergenza sanitaria ci hanno messo in forte difficoltà – precisa Serraglia -. Le attività per aiutare le vittime di violenza non si sono mai fermate: gli sportelli, compreso quello di Castano Primo, sono rimasti operativi. Dall’altro canto, però, non abbiamo potuto organizzare eventi pubblici per raccogliere fondi utili ad autofinanziarci. Dal 2017 sino al blocco causato dal Covid-19, sono state organizzate 140 iniziative ed eventi in tutti i comuni del territorio del comprensorio Ticino Olona. E sono state 150 le ore di formazione effettuate nelle scuole prima della pandemia. Questo blocco pandemico, durato un anno e mezzo, è stato un vero ostacolo. Ma non ci abbattiamo, stiamo già pensando al futuro».

La violenza sulle donne è una piaga diffusa, basti pensare che dal 2017 al 2021 (calcolando anche il periodo della pandemia) sono state 536 le donne di Legnano e dei comuni limitrofi che hanno bussato alla porta del Filo Rosa Auser. Di queste la maggior parte sono risultate italiane. Lo sportello di Castano Primo, aperto nel 2018, invece ha accolto in tre anni 61 donne. «Non è possibile che una donna ancora oggi debba aver paura di lasciare il proprio compagno o marito. Ed è inaccettabile sentire che dall’inizio del 2021 ad oggi sono state uccise 30 donne. La nostra realtà, ahimè, continua ad essere essenziale nella lotta contro la violenza di genere».

Il presidente Serraglia in questo contesto ha voluto ringraziare tutte le volontarie che ruotano attorno al Filo Rosa: «Fare la volontaria vuol dire essere occupate per giornate intere. Vuol dire supportare le psicologhe e saper affrontare il lato burocratico. Ci vuole forza e tenacia per aiutare e dare risposte alle donne vittime di violenza. Grazie a tutte».

Auser Ticino Olona Filo Rosa

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore