Quantcast

Presidio davanti alla Ansor di Canegrate, i lavoratori impugnano i licenziamenti

Intanto il Comune, in intesa con i lavoratori e i sindacati, ha fissato un nuovo appuntamento per le 16 di lunedì 26 luglio

Ansor canegrate

La Ansor di Canegrate è stata nuovamente invitata al tavolo del Comune di Canegrate per discutere sui quattro licenziamenti avvenuti proprio quando il Governo ha dichiarato lo sblocco licenziamenti e l’avvio della cassa integrazione a zero spese.

Il primo incontro è stato organizzato dall’amministrazione del sindaco Roberto Colombo per lunedì 19 luglio, ma la proprietà non si è presentata spiegando di non aver ricevuto alcun invito. A questo punto il Comune, in intesa con i lavoratori e i sindacati, ha fissato un nuovo appuntamento per le 16 di lunedì 26 luglio, sempre tra le mura del palazzo comunale canegratese. I dipendenti coinvolti sono tornati oggi, 21 luglio, davanti ai cancelli dell’azienda per esprimere disapprovazione e delusione: «Dopo anni di lavoro, durante i quali abbiamo sempre dimostrato il nostro attaccamento all’azienda, la nuova proprietà ci ha messo sulla strada dall’oggi al domani – hanno denunciato Norma, Alessandro, Alioune e Marco -. Non c’è stato alcun preavviso. È stato tutto detto all’ improvviso, oltretutto le commesse c’erano anche dopo il l’incendio che ha interessato il capannone. Non capiamo il perché di questo comportamento. Alcuni di noi sono ad un passo dalla pensione. La cassa integrazione Covid sarebbe stata una soluzione migliore… come faremo ad affrontare il futuro?».

I lavoratori hanno impugnato il licenziamenti e procederanno per vie legali: «Vogliamo far valere i nostri diritti: non intendiamo star qui senza fare nulla – commentano con forza gli ex dipendenti Ansor -. Non c’è stato alcun confronto, la proprietà ci ha liquidato come se il nostro valore umano e professionale non valesse niente. Puntiamo il dito contro l’attuale proprietà Ansor il cui comportamento è irrispettoso nei confronti di tutti i lavoratori. Ci sono troppe ombre, vogliamo chiarezza».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 21 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore