Quantcast

Parabiago, ecco la giunta di Raffaele Cucchi

Tre conferma e due volti nuovi nella giunta per il secondo mandato di Raffaele Cucchi, che sarà formata da Luca Ferrario, Elisa Lonati, Dario Quieti, Barbara Benedettelli e Mario Almici

Parabiago, ecco la giunta di Raffaele Cucchi

Tre conferme e due volti nuovi nella giunta che accompagnerà Raffaele Cucchi nei prossimi cinque anni di governo cittadino a Parabiago: i cinque assessori che affiancheranno il sindaco nel suo secondo mandato saranno Luca Ferrario, Dario Quieti, Elisa Lonati, Barbara Benedettelli e Mario Almici.

Galleria fotografica

Parabiago, ecco la giunta di Raffaele Cucchi 4 di 8

«Per il grande successo che abbiamo avuto in questa campagna elettorale devo dire grazie al buon lavoro fatto dall’amministrazione comunale, dal gruppo consiliare e da tutta la coalizione che ci ha supportato nei cinque anni scorsi e ha deciso la mia ricandidatura – ha sottolineato il sindaco presentando la sua nuova squadra di governo -. Abbiamo voluto dare un segno di continuità e di rafforzamento della giunta grazie al lavoro fatto da tutte le forze politiche in campo per un buon risultato al servizio della città di Parabiago»

Il numero due di Piazza della Vittoria sarà Luca Ferrario, 52 anni, che alle urne tre settimane fa era risultato il candidato più votato. Già consigliere comunale nei cinque anni scorsi, Ferrario – che ha sottolineato la responsabilità connessa al ruolo di «unico comune della zona dove il centrodestra è stato riconfermato con un risultato non bulgaro ma quasi» – è stato segretario della sezione di Parabiago della Lega e assessore durante il mandato da sindaco di Franco Borghi e ha fatto parte del direttivo di ANCI Lombardia. Al ruolo di vicesindaco Ferrario affiancherà le deleghe alle partecipate – incarico cruciale in un momento in cui lo scenario della partecipate nel Legnanese è in continua evoluzione, a partire dal ruolo che Amga assumerà nel futuro di Accam -, all’igiene ambientale, alla RSA comunale e ai rapporti con il consiglio comunale.

Parabiago, ecco la giunta di Raffaele Cucchi

Con lui in quota Lega ci saranno Elisa Lonati, 32 anni, e Dario Quieti, 35 anni. Lonati, che con il sindaco Franco Borghi è stata presidente del consiglio comunale e nel primo mandato di Raffaele Cucchi è già stata assessore, porterà avanti le deleghe alle politiche sociali, alla famiglia, alle politiche per la persona, ai rapporti con le associazioni, al progetto “Parabiago Welfare”, alle politiche per il contrasto alla disoccupazione, al lavoro e alla casa. Per Quieti invece, a sua volta assessore uscente e in passato segretario della sezione parabiaghese, alle deleghe ai lavori pubblici, al patrimonio pubblico e a “Parabiago senza barriere” già ricoperte nei cinque anni passati  si affiancheranno quelle all’ambiente, all’ecologia e ad Agenda21.

Per Forza Italia, invece, in giunta siederà Barbara Benedettelli, 52 anni, già assessore alla sicurezza, alla Polizia Locale, alla prevenzione stradale e alla Protezione Civile nella passata consiliatura e ora anche assessore alla cultura. Completa la squadra in quota Fratelli d’Italia Mario Almici, 50 anni, che forte di un’esperienza trentennale nel settore bancario si occuperà di bilancio, fiscalità locale, affari generali, servizi demografici, trasparenza e sistemi informativi. Al sindaco, invece, rimarranno le deleghe all’urbanistica, all’edilizia privata, a sport e tempo libero, al personale, a SUAP e servizi educativi.

In attesa della nomina del presidente del consiglio comunale prevista per martedì 13 ottobre, quando il nuovo parlamentino si riunirà per la prima volta, la candidata più quotata è quindi Adriana Nebuloni, consigliera più votata della civica AttivaMente, quarta forza che compone la coalizione a sostegno di Raffaele Cucchi.

Per questo secondo mandato, Raffaele Cucchi ha deciso di puntare anche sulla collaborazione con i consiglieri: «Credo molto nelle deleghe ai consiglieri che vanno a valorizzare la loro funzione – ha spiegato il primo cittadino -. Le norme hanno via via  ristretto le funzioni del consiglio, ma attraverso l’attribuzione di deleghe anche i consiglieri potranno portare più attivamente il loro contributo in aiuto agli assessori».

A Carlo Raimondi (Forza Italia) andrà la delega alla gestione dei fondi di provenienza sovracomunale per l’emergenza Covid-19, a Bruno Raimondi (Lega) quella ai rapporti con la frazione di Ravello e a Giuliano Polito (Fratelli d’Italia) quella alle politiche per la crescita del commercio locale. Manuel Bongini (Lega) si occuperà di agricoltura e rapporti con i parchi locali di interesse sovraocmunale, Adriana Nebuloni (AttivaMente) dei rapporti con le scuole, Roberto Mezzena (Lega) dei rapporti con la frazione di San Lorenzo e Valentina Re (Lega) della promozione del controllo di vicinato. Non sono state previste deleghe ai rapporti con Villapia e Villastanza vista la presenza in giunta di assessori che potranno occuparsene direttamente.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Parabiago, ecco la giunta di Raffaele Cucchi 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore