Rianimazione di Legnano, in un video la liberazione dal covid-19

Con le dimissioni dell'ultimo malato, è stata chiusa la Rianimazione Tre dedicata ai malati Covid-19

Dopo 115 intensi giorni la Rianimazione di Legnano è Covid-free. Venerdì 27 giugno, con le dimissioni dell’ultimo malato, è stata chiusa la Rianimazione Tre dedicata ai malati Covid-19 e il reparto è tornato alla normalità con i suoi 16 posti letto intensivi. In queste settimane, erano rimaste solo tre persone in attesa di essere dichiarate negative al secondo tampone. Queste persone, avendo sconfitto la malattia, sono state dimesse dalla Rianimazione Tre per poter affrontare il percorso di recupero. Dall’inizio della pandemia ad oggi (dal 25 marzo al 26 giugno) la Rianimazione, guidata dal dottor Danilo Radrizzani, ha curato una novantina di pazienti Covid, che vanno ad aggiungersi ai 1081 accolti nella Medicina semi-intensiva respiratoria dell’ospedale di Legnano. Questi mesi sono stati faticosi e difficili sia dal punto di vista fisico, che mentale ed emotivo: infermieri, medici e operatori sanitari, tra l’altro, hanno anche dovuto curare parenti, amici e colleghi. Ed è stato in particolar modo fondamentale lo spirito di squadra dimostrato da tutto il personale sanitario che, a prescindere della propria specialità, si è adattato a fronteggiare l’emergenza sanitaria. Adesso la squadra del dottor Radrizzani ha finalmente chiuso la sua “succursale” ed è pronta a pensare al futuro: «115 giorni dedicati alla cura dei pazienti Covid-19 vissuti Intensiva…mente!».

L’ospedale di Legnano, al momento senza alcun nuovo ricovero da Coronavirus, resterà con l’Unità Operativa di Malattie Infettive il punto di riferimento per le persone contagiate dal virus Sars-Cov2. Intanto, l’Asst Ovest Milanese, in questo momento di tregua, studierà nuove strategie per poter fronteggiare l’eventuale ricomparsa del Coronavirus in autunno.

Ospedale legnano: chiude la Rianimazione Tre

di
Pubblicato il 28 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore