Quantcast

Elezioni Canegrate 2022: confronto fra candidati sindaci su viabilità e sicurezza

Domenica 12 giugno i canegratesi dovranno scegliere il loro nuovo sindaco. I candidati Modica e Matteucci per accompagnare i lettori verso l'importante appuntamento si confronteranno su temi diversi temi

elezioni a canegrate 2022

Le elezioni amministrative sono alle porte: domenica 12 giugno i canegratesi dovranno scegliere il loro nuovo sindaco. E si voterà anche per rinnovare il consiglio Comunale di Canegrate. A contendersi il seggio sono Matteo Modica, vice sindaco uscente sostenuto dalla lista “Canegrate Insieme” e Matteo Matteucci candidato del centro-destra con la lista civica “Canegrate nel cuore”. Per accompagnare i lettore a questo appuntamento elettorale, abbiamo posto alcune domande ai due contendenti su argomenti sensibili quali: sicurezza, mobilità e riqualifica. Il primo confronto fra i due candidati è iniziato sul tema viabilità e sicurezza.

Quali gli interventi da attuare per una mobilità più sicura, pedoni e ciclisti?
Per l’attuale vice sindaco Modica uno dei primi fondamentali impegni sarà «stilare un nuovo Piano Urbano del Traffico nell’ambito della revisione del Piano di Governo del Territorio, per migliorare viabilità e collegamenti. Promuoveremo la mobilità sostenibile in tutte le sue forme, per connettere in sicurezza i luoghi pubblici sensibili. Proseguiremo l’opera di eliminazione delle barriere architettoniche, con la stesura del Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (P.E.B.A.) partendo da una rilevazione partecipata e dall’analisi dei problemi urgenti. Inoltre metteremo in sicurezza il sottopasso di via Marconi, con un unico marciapiede di dimensioni adeguate, protetto da parapetto».  Mentre per il candidato di centro-destra Matteucci la strategia da applicare al fine di migliorare la viabilità consiste nell’aumentare la sicurezza stradale «in quei punti che sono considerati a maggior rischio, come ad esempio via Magenta, mettendo in atto interventi mirati per ridurre l’alta velocità ed anche prendendo spunto dal vigente Piano Urbano del Traffico per favorire una migliore viabilità e sicurezza delle circolazioni di veicoli, ciclisti e pedoni. Ci impegneremo per una maggiore diffusione dei sistemi di illuminazione degli attraversamenti pedonali e potenzieremo l’illuminazione pubblica ove carente. Per quanto riguarda la sicurezza dei ciclisti affronteremo le problematiche connesse agli incroci, come ad esempio l’attraversamento ciclopedonale Via Magenta/via Milano, e metteremo in sicurezza la pista ciclabile di via Garibaldi nella parte priva di protezioni mediante l’installazione di cordoli laterali in gomma di separazione tra carreggiata e pista ciclabile».

Il ‘dibattito’ è proseguito affrontando il tema sicurezza: quanto ancora c’è da fare sul territorio?
Essendo un tema a lui particolarmente caro, il candidato di centro-destra Matteucci ha esposto ampiamente la sua idea: «Ci impegneremo per un aumento dell’organico del personale della Polizia Locale: solo con un organico commisurato all’attuale densità abitativa, nonché un’attenta gestione di risorse umane e degli strumenti tecnici in dotazione si potranno potenziare i controlli sul territorio. Intendiamo procedere con un implemento ed estensione dei sistemi di videosorveglianza e proseguiremo con le costate aggiornamento e soprattutto la verifica del corretto funzionamento degli impianti già presenti in Paese. Il controllo del vicinato è un servizio di prevenzione e integrazione sociale ormai operativo in Canegrate da tempo; oltre a confermare il supporto a questa iniziativa intendiamo potenziare questo strumento di prevenzione della criminalità sostenendone le attività e garantendo il giusto sostegno (sia burocratico che logistico) ai residenti che vorranno attivare un gruppo di controllo nella propria zona». Per contro il vicesindaco Modica ha puntualizzato quanto già fatto dall’attuale amministrazione e di come sia intenzionato a proseguire l’operazione “sicurezza consapevole”:  «Negli ultimi anni sono state installate 61 telecamere e 4 varchi; già nel 2022 questo numero aumenterà in modo considerevole grazie alla proficua partecipazione a bandi statali e regionali. Proseguiremo su questa strada, con particolare attenzione per giardinetti e spazi pubblici. Fondamentale sarà la continua collaborazione con le forze dell’ordine e con i cittadini, rilanciando anche la partecipazione al Controllo del Vicinato. Aumentando gli eventi e i luoghi di aggregazione, infine, potremo prevenire maggiormente fenomeni di inciviltà».

In conclusione quali interventi si possono effettuare nei luoghi sensibili come la stazione?
Secondo Matteo Matteucci candidato della lista civica “Canegrate nel cuore” «Per quanto riguarda la Stazione: maggior controllo da parte della Polizia Locale, attraverso una maggior attività di pattugliamento, oltre al potenziamento della videosorveglianza in collaborazione con FS».  Mentre il vice sindaco uscente, candidato sostenuto dalla lista “Canegrate Insieme”, Matteo Modica si è preso un quasi mezzo impegno: « Va detto che finalmente i lavori per la riqualificazione dell’ex-albergo sono iniziati; dato che il titolare della concessione è un operatore privato, il Comune dovrà curare e sollecitare il corretto adempimento degli oneri a suo carico. La stazione, invece, è proprietà di Ferrovie Italiane, alla quale continueremo a chiedere di migliorare l’infrastruttura, rendendola accessibile a tutti, e curarne il decoro. Avvieremo un dialogo, sempre con Ferrovie, per il recupero della struttura dismessa e dei locali sopra la stazione, con l’obiettivo di farne un punto di aggregazione e animazione sociale».

Ricordiamo che nei prossimi giorni i candidati affronteremo altri temi importanti come l’ambiente e il sociale.

Elezioni a Canegrate: i candidati Modica e Matteucci svelano le loro squadre

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore