200mila mascherine in arrivo all’Ospedale di Legnano

Fanno parte degli acquisti resi possibili dalla raccolta fondi che sta superando il milione e mezzo di euro MASCHERINE MONOUSO IN DISTRIBUZIONE NELLE FARMACIE

Le prime 30mila mascherine di 200mila arrivate al deposito dell'ospedale di Legnano, con il responsabile dott. Angelo Cammarata (al centro), Norberto Albertalli (a destra) e il dott. Piermarco Locati (rientrato in servizio all'ospedale cittadino)


[pubblicita]La Fondazione Ospedali taglia il record di raccolta a 1.500.000 euro grazie al cuore del territorio; hanno contribuito alla raccolta 2502 donatori.
"Non pensavamo di raggiungere in poco tempo, questo importante traguardo. Il ringraziamento va a tutti, dal più piccolo donatore, e a chi, e ce ne sono molti ed anche anonimi, ha fatto donazioni importanti – spiega Norberto Albertalli, presidente della Fondazione degli ospedali di Abbiategrasso, Cuggiorno, Legnano e Magenta – . Dei fondi raccolti sono stati utilizzati 709.290 euro per l’acquisto di apparecchiature elettromedicali (ecografi; monitor per la rilevazione dei parametri vitali, videolaringoscopi per l’intubazione dei pazienti, ecc), 363.060 euro per l’acquisto di materiale monouso per complessivi 1.072.350 euro. Sono in fase di valutazione le richieste d’acquisto pervenute ad oggi per un costo ipotizzato di circa 270.000 euro. Tutti gli acquisti sono stati condivisi con la Direzione della ASST OVEST Milanese". 

Un ringraziamento particolare è stato poi indirizzato al pittore Tiziano Colombo che ha donato un’opera artistica, un quadro “toccante” sul tema dell’emergenza sanitaria ed al pittore Maurizio Frattini che ha donato un’altra preziosissima opera, un quadro realizzato su una vecchia “asse da bucato”. Le due opere sono adesso esposte all’interno dell’Ospedale di Legnano.

"La generosità si è manifestata anche nella vicinanza dimostrata da molte attività che hanno offerto alla Fondazione prodotti alimentari pasquali per il personale delle Unità Operative nonché prodotti di desmocosmesi ad alta tollerabilità per il benessere della pelle, anche la più sensibile, specifici lenitivi e riepitelizzanti per la pelle delle loro mani, del loro viso e del loro corpo", prosegue Albertalli, che ricorda come "i tablet e gli altri strumenti tecnologici che sono stati donati per favorire la comunicazione dei pazienti con i parenti, sono stati distribuiti ai reparti che stanno curando i pazienti affetti da Coronavirus".

Ad oggi, infine, sono state coperte 51 notti nei due Alberghi di Legnano e Magenta per il personale sanitario, che, con responsabilità e spirito di abnegazione , ha scelto di non fare ritorno alla propria abitazione per mantenere un “isolamento” verso i famigliari.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore