Quantcast

Violenza sulle donne a Legnano, Filo Rosa: «Preoccupa il coinvolgimento dei figli»

La presidente Loredana Serraglia ha colto l'occasione per fare il punto della situazione. Nel 2021 il centro ha contattato 175 donne, vittime di violenza in un solo anno

auser filo rosa

Il sindaco Lorenzo Radice in visita al centro antiviolenza di Legnano, quest’anno  capofila della Rete Antiviolenza Ticino Olona. L’incontro si è svolto in questi giorni, alla presenza del presidente di Filo Rosa Loredana Serraglia e di Pinuccia Boggiani, consigliera comunale legnanese. Un’occasione per riassumere in numeri delle attività svolte nel 2021 dal centro, che ha contattato 175 donne, vittime di violenza in un solo anno. Tra coloro che hanno chiesto aiuto, un centinaio ha intrapreso un percorso di presa in carico e 47  hanno deciso di denunciare le violenze subite. A preoccupare è l’alta percentuale di casi (69% solo al CAV di Legnano) che vedono coinvolgimento di figli, sia minorenni (oltre due terzi del totale dei figli assistiti) che maggiorenni.

Moltissime donne abusate hanno un reddito basso o bassissimo (per 42 delle 101 vittime prese in carico si va da zero a 5.000 euro annuali). «Per quanto riguarda il livello di istruzione, la violenza è purtroppo trasversale: una laurea o un master non proteggono da un partner pericoloso – spiega Serraglia -. In 77 casi su 101, il maltrattante è di nazionalità italiana. Filo Rosa Auser ha accolto e aiutato anche vittime di stalking (33 casi) e di segregazione (6 casi). L’abuso denunciato con maggiore frequenza è quello psicologico, invisibile e allo stesso tempo distruttivo. Siamo certe che il lavoro di rete proseguirà nel modo più efficace possibile, per aiutare le donne vittime di violenza domestica ad uscire dalla loro difficile condizione. L’impegno e l’amore che volontarie e professioniste di Filo Rosa Auser mettono nella loro missione è il “cuore pulsante” di questa realtà».

Auser Filo Rosa di Legnano, unito allo sportello di Castano Primo, fa parte della Rete Antiviolenza Ticino Olona, che copre 51 comuni. A questi si aggiungono i due sportelli di Gallarate e Cardano al Campo. «Alle donne vittime di abusi e ai loro figli offriamo gratuitamente consulenza legale, supporto psicologico e, se occorre, la messa in protezione in case a indirizzo segreto – spiega ancora Serraglia -. Le sedi del Filo Rosa Auser sono state sempre aperte, anche in piena pandemia. Nel 2022 punteremo molto sulla formazione nelle scuole e negli stessi centri Auser e posso anticiparvi che per l’8 marzo saremo molto impegnate».

Il Filo Rosa è l’unica esperienza specifica di Auser che affronta la violenza di genere: «Portare in protezione le donne vittime di violenza è un’attività encomiabile – dice Mauro Squeo presidente di Auser Ticino Olona – e per il nostro territorio è motivo di orgoglio avere questa associazione: voglio dare un immenso riconoscimento alle volontarie, tutte formate in maniera mirata e molto competenti. Dal rapporto 2021 il dato secondo me più rilevante su Legnano è che per il 69% siano coinvolti i figli e che il 70% di essi sia composto da minori, ciò ha conseguenze devastanti sulla formazione e crescita di questi ragazzi e ragazze. Non a caso il Filo Rosa Auser dedica tanto tempo e tanta attenzione alla formazione dei giovani e dei cittadini stessi. Tengo a sottolineare che il contrasto alla violenza sulle donne rientra pienamente nei 17 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, il punto 5.2 nello specifico, e che è dovere di tutti».

La violenza domestica è estremamente dolorosa: «Quando la casa, che è il luogo in cui dovresti sentirti protetta e al sicuro, diventa la prigione in cui vieni abusata continuamente e con violenza crescente, magari davanti ai tuoi figli o addirittura insieme a loro, è il momento di chiedere aiuto a persone competenti – commenta Tiziana Scalco componente la Presidenza di Auser Lombardia e responsabile dell’ambito Politiche di Genere -. Si avvicina un altro 8 marzo e ancora siamo qui a contare sempre più vittime, è inaccettabile e occorrono interventi strutturali e culturali insieme a norme giuridiche più incisive, capaci di intervenire in tempi immediati quando le donne denunciano».

AUSER FILO ROSA
Contatti:
348.3212482. Reperibilità 24ore su 24 al numero 329.5870862.
Su appuntamento: martedì, giovedì, sabato dalle 10 alle 13 e mercoledì e venerdì dalle 16 alle 19
Per maggiori informazioni: www.filorosaauser.com o scrivere alla mail: auserfilorosa@libero.it

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 20 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore