Quantcast

Via libera al nuovo parco commerciale in viale Sabotino a Legnano

Il commissario straordinario di Legnano ha dato il via libera definitivo al piano attuativo per il nuovo parco commerciale nell'Oltrestazione

parco commerciale viale sabotino Legnano

L’area da 15mila metri quadri tra via Sabotino, via Ciro Menotti e via Nazario Sauro fa un altro passo verso l’addio al verde. Nei giorni scorsi il commissario straordinario Cristiana Cirelli ha dato il via libera definitivo al piano attuativo che prevede la realizzazione di un nuovo parco commerciale nel piccolo polmone verde di Legnano dopo aver valutato punto su punto le osservazioni arrivate dalla cittadinanza.

Nei mesi scorsi era stata approvata dagli uffici del Comune di Legnano una trasformazione dell’area, che prevedeva la realizzazione nell’area di un nuovo parco commerciale con due medie strutture di vendita – una di tipo alimentare con una superficie di circa 1.300 metri quadri e una di tipo non alimentare con una superficie di 700 metri quadri -, un’attività di somministrazione da 500 metri quadri circa e una farmacia e una clinica dentaria per un totale di circa 600 metri quadri. L’intervento prevedeva anche la realizzazione di due nuove rotatorie, una all’incrocio tra via Ciro Menotti e viale Sabotino e una all’incrocio tra viale Sabotino e via Bainsizza, di una pista ciclopedonale tra via Nazario Sauro e via Ciro Menotti e di aree destinate a parcheggio pubblico.

parco commerciale viale sabotino Legnano

Il termine per presentare osservazioni rispetto al piano attuativo approvato dal commissario Cirelli era fissato per lo scorso 18 giugno, data entro la quale sono state sottoposte all’attenzione di Palazzo Malinverni tre osservazioni, articolate in 12 diversi punti. Di queste, una, la più corposa, arriva da Michele Ferrazzano, segretario del Partito Democratico, e da Mario Brambilla (Legnano Popolare), Guido Bragato (riLegnano) e Dario Selmo (Insieme per Legnano): i quattro politici hanno messo nel mirino il verde, la revisione della viabilità, la tipologia delle attività che troveranno casa nel parco commerciale e l’ecosostenibilità nella progettazione degli edifici. Solo l’osservazione relativa al verde, però, è stata parzialmente accolta, nella parte in cui chiedeva di «potenziare il verde aumentando le alberature nel parcheggio».

Prosegue quindi a passo deciso l’iter per il nuovo parco commerciale, che all’indomani del cambio di destinazione d’uso aveva agitato la politica cittadina, complice anche la campagna elettorale. Nelle scorse settimana, inoltre, il Comune aveva annunciato che ad ottobre andrà all’asta il terreno all’altro capo dell’incrocio tra via Ciro Menotti e viale Sabotino, ovvero quello che ospitava una delle due piattaforme ecologiche di Legnano prima della realizzazione dell’impianto di via Novara. È ancora presto per parlare del futuro dell’area dopo l’asta, per il quale servirà uno specifico piano attuativo, ma in base al PGT la destinazione d’uso principale, anche se non l’unica, per l’area è quella residenziale: anche in questo caso, quindi, gli alberi potrebbero lasciare spazio al cemento.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore