Quantcast

Elezioni Canegrate 2022: il confronto virtuale si conclude con lo sport

Mancano pochi giorni al 12 giugno e siamo ormai giunti alla fine del nostro confronto fra i due candidati di Canegrate

modica Matteucci

È partito il conto alla rovescia in un migliaio di comuni per il passaggio di testimone fra sindaci. Mancano pochi giorni al 12 giugno e siamo ormai giunti alla fine del nostro confronto fra i due candidati di Canegrate, ossia, Matteo Modica, vicesindaco uscente sostenuto dalla lista ‘Canegrate insieme’, e Matteo Matteucci, candidato del centro –destra della lista ‘Canegrate nel cuore’. Dopo aver trattato i temi sicurezza, ambiente, sociale e poi giovani è arrivato il momento di parlare del mondo dello sport. Abbiamo dunque chiesto ai due contendenti qual è la loro visione in campo sportivo e quali azioni si possono attuare per aiutare le realtà sportive del territorio canegratese?

Il candidato Matteo Modica, nonchè vicesindaco uscente, «parte dal presente» ricordando il lavoro svolto sino ad oggi con le associazioni sportive canegratesi. «Siamo riusciti, in questi anni, a riqualificare gli impianti, con nuove pavimentazioni in palestra, un campo sintetico, diverse migliorie strutturali e importanti opere di manutenzione straordinaria. Questo ci consente di avere strutture all’avanguardia, moderne e sicure. Su questa strada intendiamo proseguire, concentrandoci in modo particolare sugli spogliatoi di entrambi i poli sportivi e valutando nuovi spazi, magari grazie ai fondi del PNRR. Insieme al gestore del centro Don Milani, poi, stiamo già lavorando per nuovi campi da padel». Modica ha poi proseguito sottolineando che «avere strutture di qualità consente ai nostri ragazzi una pratica sportiva sicura e divertente. La gestione degli impianti da parte delle realtà locali ed una tariffazione calmierata, con un importante ruolo del Comune a copertura delle spese, permette di sviluppare progettualità condivise e ridurre le barriere, anche economiche, di accesso allo sport. Dopo due anni complicati, infatti, abbiamo ancora tantissimi atleti: in queste condizioni si può affermare il valore del sociale, educativo ed aggregativo dello Sport, senza dimenticare i percorsi in essere per coinvolgere le persone con disabilità e così creare occasioni di condivisione ed integrazione».

Secondo Modica il compito fondamentale del Comune, quindi, dovrà continuare ad essere quello di «facilitatore e sostenitore del lavoro delle realtà locali, cercando occasioni di sviluppo degli impianti, promozione dello sport nelle scuole e co-organizzatore di eventi partecipati e di livello». Per il candidato sindaco della lista ‘Canegrate insieme’ esiste poi uno spazio tutto da sviluppare: «Quello della pratica sportiva outdoor al di fuori dei tradizionali centri comunali. In questa direzione abbiamo già un concreto progetto per la riqualificazione del playground di via Bologna, in occasione del quale valutare anche l’inserimento di strutture per il fitness e il calistenics. Grazie all’importante ruolo nell’Ente Parco del Roccolo, infine, ci potremo far promotori di analoghe esigenze all’interno di questo polmone verde».

Per il candidato di centro-destra della lista ‘Canegrate nel cuore’ Matteo Matteucci, lo sport concorre significativamente nel processo di crescita della persona in quanto è «veicolo di valori etici, educativi, culturali e salutari. Nei confronti dei giovani, in particolare, si ritiene che la pratica dello sport abbia una forte funzione sociale e pertanto andrà sempre più rafforzata la collaborazione con le scuole e con le associazioni allo scopo di educare le nuove generazioni a una concezione dello sport che non sia solo agonismo. La disciplina sportiva va incentivata prima di tutto mettendo a disposizione di tutti delle strutture funzionali e accessibili per lo svolgimento della pratica stessa; a questo scopo proseguiremo la stretta collaborazione tra Amministrazione comunale e associazioni sportive e riaffermeremo il ruolo centrale della Consulta sportiva quale luogo di incontro e confronto di tutti i soggetti che in ambito locale concorrono alla promozione dello sport. Sosterremo, inoltre, le realtà sportive del territorio tramite strumenti quali agevolazioni per l’uso di edifici/impianti e patrocini a supporto degli eventi organizzati dalle stesse». Per Matteucci risulta importante coinvolgere le Istituzioni scolastiche per «favorire e sostenere gli aspetti educativi dello sport come veicolo formativo e di crescita personale; promuoveremo l’attività sportiva ad ogni livello e fascia di età e aumenteremo l’offerta di spazi in cui poter liberamente e autonomamente svolgere pratiche sportive (es. i parchi cittadini sono ideali palestre a cielo aperto se opportunatamente attrezzate)».

Matteucci ha poi espresso la volontà di proseguire nell’opera di «ristrutturazione, adeguamento, rinnovamento e messa in sicurezza degli impianti sportivi (e spazi esistenti) al fine di garantire un’adeguata risposta alle reali necessità e proporremo soluzioni tese ad ampliare la possibilità di fruizione delle strutture esistenti e valuteremo, inoltre, la possibilità di incrementare l’offerta delle strutture sportive disponibili sul territorio comunale (lo spazio esterno del Liceo ex Cavalleri bene si presta a sede ideale di una nuova struttura sportiva)».  Tra gli obiettivi espressi da Matteucci c’è anche quello di incrementare il numero di spogliatoi del centro sportivo Falcone e Borsellino e della tensostruttura e «procedere alla riqualificazione della pista di atletica del Centro Sportivo Pertini».  Il candidato di centrodestra intende anche rilanciata l’annuale festa dello sport «con l’obiettivo di incrementare le persone che scelgono Canegrate per il proprio benessere fisico. Tutto questo però va fatto in sinergia con gli enti superiori partecipando ai bandi ad esempi regionali che ogni anno mettono a disposizione dei comuni e delle associazioni sportive locali ingenti risorse per l’ammodernamento delle strutture e degli strumenti utilizzati per le attività. Tutte le associazioni sportive meritano un degno riconoscimento per l’attività educativa e sociale che svolgono tramite il loro operato».

Abbiamo così concluso la maratona elettorale del comune di Canegrate. Ricordiamo che i seggi saranno aperti domenica 12 giugno dalle 7 alle 23. Il verdetto arriverà direttamente al primo turno, salva l’improbabile ipotesi che due candidati ottengano esattamente lo stesso numero di voti. Lo scrutinio per le schede relative alle elezioni amministrative inizierà lunedì 13 giugno alle 14.

Elezioni amministrative, ecco la guida al voto e le schede elettorali di Canegrate e San Giorgio

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore