Quantcast

Busto Garolfo, obbligo di mascherina all’aperto nelle vie a rischio assembramento

Palazzo Molteni ha optato per un giro di vite nelle restrizioni per fermare la corsa del virus con un'ordinanza che sarà in vigore dall’Immacolata fino all’Epifania

coronavirus

Anche a Busto Garolfo scatta l’obbligo di usare la mascherina all’aperto nelle vie e nelle situazioni a rischio assembramento come eventi e manifestazioni – natalizie e non -, mercato, concerti, entrata e uscita da scuola e da messa. Sulla scia dei provvedimenti già presi nei giorni scorsi a Canegrate, Dairago, Legnano, Nerviano e San Giorgio su Legnano, Palazzo Molteni ha optato per un giro di vite nelle restrizioni per fermare la corsa del virus e martedì 7 dicembre la prima cittadina Susanna Biondi ha firmato un’ordinanza ad hoc che sarà in vigore dall’Immacolata fino all’Epifania.

Il provvedimento arriva dopo la riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica dello scorso 24 novembre, sul cui tavolo è stato passato al setaccio l’andamento della situazione epidemica nel territorio metropolitano milanese, che da qualche settimana è alle prese con la cosiddetta quarta ondata della pandemia da Covid-19. Dopo la riunione, infatti, il prefetto Renato Saccone ha diramato una circolare finalizzata ad invitare i sindaci a «prestare particolare attenzione all’obbligo di uso dei dispositivi di protezione anche all’aria aperta nelle zone soggette ad affollamento (ad esempio piazze, vie commerciali, località dedicate ai tipici mercatini natalizi)» e a «valutare l’adozione – ove ritenuto necessario – di ogni idoneo strumento al fine di sensibilizzare ed orientare la cittadinanza all’uso dei dispositivi di protezione individuali delle vie respiratorie anche all’aperto nei luoghi e nelle situazioni di maggior richiamo per il pubblico».

Da lì la decisione di piazza Diaz, che, visto l’aumento dei contagi sia a livello nazionale e regionale che a livello locale e l’incremento delle presenze previsto nel periodo natalizio soprattutto nelle vie che faranno da location ad eventi e mercatini e in quelle votate allo shopping per la presenza di attività commerciali e esercizi pubblici, dove potrebbe essere difficile garantire il distanziamento interpersonale, per evitare «ogni ulteriore evoluzione negativa del quadro pandemico nel territorio del comune» ha deciso di dare una stretta alle misure anti-Covid per tutto il periodo delle festività.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 08 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore