Quantcast

Lista, programma e “sogno per Legnano”: ecco il candidato Franco Colombo

Ecco l'”identikit” del candidato Franco Colombo, con una breve carta d’identità, pillole di programma, lista e il sogno nel cassetto per i prossimi cinque anni

elezioni legnano

Mancano ormai pochi giorni alle elezioni amministrative che restituiranno a Legnano un sindaco dopo oltre un anno di commissariamento. LegnanoNews ha deciso di avvicinarsi alla tornata elettorale mettendo a disposizione dei lettori un “identikit” di ogni candidato con una breve carta d’identità, alcune pillole di programma, il riepilogo dei candidati in lista e il sogno nel cassetto degli aspiranti primi cittadini per i prossimi cinque anni in caso di vittoria alle urne. Ecco Franco Colombo

LA CARTA DI IDENTITÀ DEL CANDIDATO
Nome: Franco Colombo
Età: 63 anni
Professione: medico di medicina regionale a Legnano
Sindaco a tempo pieno: lo dirà in caso dovesse passare il primo turno e presentarsi al ballottaggio
Lista: Franco Colombo Sindaco
Prima di fondare la sua lista civica è stato assessore, poi fuoriuscito, nella giunta Fratus in quota Lega Nord. Ha fatto parte del Comitato Legalità a Legnano

Elezioni 2020: Franco Colombo candidato a Legnano con una “vera lista civica”

IL PROGRAMMA IN PILLOLE
Ambiente:  Propone un sistema di monitoraggio ambientale e una  rete di volontari di quartiere per la segnalazione di rifiutiFranco Colombo. È per la chiusura dell’inceneritore Accam.

Cultura: Propone di rilanciare  il teatro comunale con una gestione in proprio. È contrario alla nuova biblioteca nel Parco Falcone e Borsellino ed è pronto a valutare altre soluzioni per un polo culturale aperto anche a mostre ed eventi, sognando una cittadella della cultura nell’ex Manifattura. Anche lui è favorevole ad un centro civico per il quartiere San Paolo. Per il Palio di Legnano propone infine un museo in ogni maniero.

Istruzione: Per aiutare le famiglie intende ampliare i posti disponibili agli asili nido ma anche sostenere i giovani potenziando i Centri di Informazione Giovanile.

Lavoro: Favorevole al protocollo per gli appalti pubblici, intende promuovere dei negozi di vicinato anche con incentivi per chi apre botteghe in periferia

Mobilità sostenibile Propone un piano urbanistico per efficientare il traffico e la sosta, con l’obiettivo di “alleggerire” il centro e le arterie di maggiore percorrenza. Vuole introdurre il bike e car sharing a Legnano

Sociale: Prevede di istituire un sistema di cura solidale, con cui a chi si presta per offrire un’ora di cura alle persone più bisognose viene riconosciuto un ticket per usifruire di un’ora di servizio offerto dai volontari. Intende aiutare i padri separati con alloggi a prezzo simbolico.

Sport: Favorevole al progetto di riqualificazione della piscina comunale,  da rinforzare, sogna un grande palazzetto da gestire insieme al comune di Castellanza, oltre a impianti diffusi sul territorio.

Peculiarità: Propone la creazione di dimore per animali abolendo il concetto di recinto.

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DI FRANCO COLOMBO

LA LISTA
Sono 22 i candidati che compongono la lista di Franco Colombo – Rosella detta Rossella Peluso, quindi Andrea Maggioni, Paolo Tripodi, Danilo Parini, Francesco Pizzino, Doriano Sciocco, Roberto Tunesi, Roberto Mauro Ciapparelli, Daria Casero, Paola Ziglio, Alessandra Caccia, Francesco Galli, Riccarda Biaggio, Alfio Laudani, Giuseppe Adriano Barbieri, Stefano Panizza, Michela Barlocco, Giuseppe Alfonso Jelo.

IL SOGNO NEL CASSETTO
Il sogno del cassetto di Franco Colombo è di potere vedere i bambini e i ragazzi giocare e leggere sulle rive dell’Olona, un fiume più pulito che torni ad essere vivibile dalla cittadinanza. Nello specifico l’obiettivo è la creazione di zone che consentano la fruizione degli spazi limitrofi con aree per la socializzazione, lo studio, il relax.

 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore