Quantcast

Dal tetto del San Gerardo di Monza vestiti da supereroi per strappare un sorriso ai bimbi 

Il 30 ottobre e il 19 novembre gli atleti del Team Barretta Pankration si sono calati con le funi dal centro pediatrico Maria Letizia Verga.

Team Barretta calate su fune ospedale Monza supereroi

Nonostante il lockdown dovuto all’emergenza sanitaria, il Team Barretta Pankration di Olcella (Busto Garolfo) continua la sua attività e scopre una nuova strada da percorrere. Si tratta di un’iniziativa, nata un po’ per caso, dopo un appuntamento di lavoro impegnativo: la tinteggiatura dell’esterno di un ospedale.

È partito tutto da Vincenzo Romeo che nella vita si occupa di edilizia acrobatica (su fune) per l’azienda Rope edil di Maurizio Amato ed è in seguito al rifacimento delle facciate del centro per lo studio e la cura della leucemia in età pediatrica Maria Letizia Verga, dell’ospedale San Gerardo di Monza, che l’atleta si rende conto di quanto possa essere di sostegno il suo lavoro per i bambini ricoverati: «Io e i miei colleghi vedevamo dalle finestre questi bambini e li salutavano sempre cercando di strappargli un sorriso – racconta Vincenzo Romeo -. Si vedeva dai loro occhi che erano incantati come se facessimo qualcosa di surreale».

«Essere operatori su fune significa lavorare con l’ausilio di corde senza ponteggi, richiedendo un’ottima forma fisica e ore di corsi per l’acquisizione del brevetto per arrampicate – ha raccontato il coach del Team Pankration Barretta -. Vincenzo è sempre pieno di vitalità e amore per questa disciplina ed è parte del team da circa un anno; lo stesso entusiasmo lo mette nel suo lavoro ed è da queste sue passioni che è nata l’idea di portare un sorriso ai bimbi ricoverati e io non ho potuto fare altro che sostenerlo nel mostrare come questa attività possa andare oltre la funzione sportiva».

Ecco che con la collaborazione del Team fondato dall’insegnante Vincenzo Barretta nascono le calate “particolari”, fatte di maschere, funi e supereroi in carne ed ossa. Attraverso i responsabili della clinica Maria Letizia Verga, la calata sulle pareti dell’edificio si è ripetuta in altre due giornate, ma questa volta solo ed esclusivamente per portare un sorriso ai piccoli ospiti.

Il 30 ottobre e il 19 novembre «vestiti da super eroi, ci siamo calati davanti alle finestre dei bambini. Ero vestito da Batman – ha raccontato Vincenzo Romeo – mentre mi calavo giù dal tetto insieme agli altri supereroi e vedere i bambini che sorridevano con gli occhi spalancati, portati dai genitori alle finestre ad appoggiate la loro manina sul vetro per toccare la nostra, mi ha fatto provare un’emozione unica. Vederli così felici non ha prezzo. Questo è il vero valore della vita: affrontarla con il sorriso apprezzando anche i piccoli gesti, un insegnamento raro e prezioso che possiamo cogliere da loro che sono i veri supereroi». 

«Proprio questi sono i valori del Team – ha sottolineato l’allenatore Barretta -. Non solo sport, ma anche passione, costanza, umiltà e sopratutto la voglia di crescere insieme sostenendosi anche al di fuori della palestra . Come in una famiglia condividiamo i traguardi personali di ciascuno di noi, anche ora che dobbiamo stare a distanza». 

di redazione_varesenews@varesenews.it
Pubblicato il 30 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore