Quantcast

Rugby Sound: «l’isola del Castello “location” ideale»

L'assessore Silvestri ha risposto alla mozione consiliare contraria al Festival Brumana: "WWF, da che parte stai?" S.Vittore: "L'importante è trovare soluzioni condivise"

«L’istruttoria amministrativa che ha portato la Giunta Comunale di Legnano ad approvare la convenzione di partenariato con l'associazione Rugby Parabiago  ha cercato di essere la più attenta ed accurata possibile, soffermandosi in particolare sulla esigenza di fornire corrette prescrizioni per una efficace organizzazione dell'evento e per il contenimento degli impatti socio-ambientali». L'assessore alla cultura, Unberto Silvestri ha risposto, punto per punto, alla mozione presentata in consiglio comunale da Per Legnano spiegando che «la concomitanza della richiesta pervenuta da Rugby Parabiago con altre richieste pervenute sempre relative all'utilizzo dell'isola fluviale, ha indotto il sindaco a richiedere agli uffici interessati una valutazione tecnica di impatto degli eventi nella area in oggetto. Qualche giorno fa la bozza di questa relazione è stata consegnata al sindaco per le eventuali osservazioni e a breve potrà essere diffusa». 

«In quest'ottica – ha proseguito – è stato promosso il coinvolgimento di diversi settori del Comune fra cui ovviamente l'ufficio eventi che dispone di ampio know how in materia. Inoltre è stato possibile far conto sulla esperienza degli organizzatori di una manifestazione che da oltre quindici anni viene svolta nella città di Parabiago, in zona sicuramente più urbanizzata di quella prescelta a Legnano».

Di seguito le analisi presentate

ANALISI SULL'IMPATTO ACUSTICO

Per quanto riguarda la prima, si è rilevato che l'area richiesta per lo svolgimento della manifestazione sarà soggetta oggettivamente a brevi periodi di elevata esposizione sonora (circa 20/30 ore diluite in 10 giorni) e che il palco sarà posizionato a diverse centinaia di metri dalle prime abitazioni. Infatti la convenzione obbliga l'organizzatore a predisporre relazione tecnica, che verrà utilizzata anche in sede di Commissione Locale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo, corredata altresì dalla Relazione Acustica nel rispetto del vigente regolamento di polizia urbana. Va quindi precisato che la relazione acustica è un obbligo che discende dalla convenzione e non un prerequisito alla convenzione stessa. Si sottolinea inoltre che il comma 6 dell'art. 29 del medesimo regolamento di PL (omesso nella mozione qui presentata) non rende applicabile l'art 29 stesso nel caso di manifestazioni inserite nella programmazione comunale come la convenzione prevede. In ogni caso, anche non avvalendosi del citato art. 29, il Rugby Parabiago produrrà apposita relazione per l'impatto acustico dell'evento al fine di permettere all'Amministrazione di far adottare tutti gli accorgimenti necessari e tali da non costituire nocumento alla salute e alla sicurezza pubblica, in coerenza alle specifiche prescrizioni che verranno dettate anche in sede di Commissione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo.

PARCHEGGI

Relativamente alla sosta, si è rilevato che il numeroso pubblico previsto potrà usufruire di ingenti aree di parcheggio servite da un'importante arteria viabilistica esterna alla città e direttamente collegata alla rete autostradale. 

L'ISOLA, UNA ENCLAVE FACILMENTE CONTROLLABILE

L'isola è delimitata naturalmente dal fiume Olona e dalla roggia Molinara, realizzando pertanto un “enclave” facilmente sorvegliabile e controllabile senza necessità di particolari recinzioni.

USURA DI SUOLO

Analogamente, per quanto concerne l’usura del suolo, il piano di calpestio è costituito da terreno agricolo, modellabile per definizione, ricco di sostanze organiche e sementi concorrenti ad una veloce e naturale autorigenerazione. Anche dall'esame comparativo con altre zone della città, alcune delle quali suggerite nel dibattito apertosi (p.zza1° Maggio, Parco I.L.A., Parco Alto Milanese,  p.zza Mercato o campo dell'Amicizia), nessuna racchiude tutte le sopraelencate caratteristiche che identificano invece l'isola quale “location” ideale per questo genere di eventi.

L'ISOLA NON RIENTRA NEL PLIS

Un'ultima osservazione va fatta in merito ad interpretazioni a volte anche polemiche relative ad una presunta incompatibilità fra il PLIS e l'oggetto della manifestazione nonchè alle spese sostenute dallo stesso per la riqualificazione ambientale dell'area. Questa  osservazione è stata in parte fatta propria anche dal Sindaco del Comune di Parabiago in qualità di socio del PLIS. Va evidenziato  che l'isola non è parte integrante del PLIS (Parco locale di interesse sovracomunale) e quindi non è oggetto di finanziamenti specifici se non, di riflesso, in piccolissima parte nella zona sud, recentemente piantumata, zona però non interessata dalla manifestazione e dalla relativa convenzione. 

ISOLA E CASTELLO, META PER MIGLIAIA DI PERSONE

L'isola, il fiume e il Castello sono stati riqualificati, modificando significativamente l'habitat naturale, attraverso opere che hanno coinvolto diverse amministrazioni, con l'intento dichiarato e sottoscritto di offrire alla cittadinanza legnanese e non solo, un parco pubblico urbano destinato ad accogliere iniziative e attività legate al tempo libero, all'aggregazione sociale, al benessere e alla cultura, nel rispetto dei principi statutari del Comune. L'Isola è in stretta connessione con il confinante Parco Castello,  che con il suo laghetto artificiale e la sua variegata fauna e flora circostante, favorisce un benefico contatto con la natura. Si ricorda infine che il parco castello e l'isola fluviale, sono aree di grande attrattività sovracomunale, che vengono normalmente "invase" da diverse migliaia di persone, soprattutto nei WE estivi. Pertanto l'affermazione fatta nella mozione circa " ….le conseguenze negative legate ad una così massiccia presenza umana in un eco sistema naturale." è inquadrabile e riconducibile come condizione ordinaria di esercizio di questo significativo patrimonio naturale.  In quest'ottica riteniamo che la scelta di effettuare il Rugby Sound all'Isola del Castello sia perfettamente coerente con questi indirizzi.

«Per i motivi sopraddetti – ha concluso Silvestri – e in coerenza con gli obiettivi di questa e delle precedenti amministrazioni circa la destinazione e riqualificazione dell'Isola del Castello, ritengo le motivazioni contenute nella mozione non accoglibili». 

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 02 Marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore