Quantcast

A Legnano arrivano i CO2 coin per combattere lo smog e sostenere i commercianti

Lasciando in garage auto, moto e motorini i legnanesi potranno guadagnare crediti virtuali per ogni chilometro percorso, da spendere poi nelle attività commerciali cittadine

mobilità dolce - biciclette

A Legnano la battaglia contro lo smog si combatte (anche) a colpi di CO2 coins, i nuovi crediti virtuali che i cittadini avranno la possibilità di accumulare utilizzando mezzi “green” come la bicicletta o il monopattino o semplicemente camminando per spostarsi da casa al posto di lavoro. L’iniziativa rientra nel progetto “L’Altomilanese si muove bene”, con il quale i comuni di Busto Garolfo, Canegrate, Dairago, Legnano, San Giorgio su Legnano e Villa Cortese hanno partecipato negli anni scorsi al bando nazionale “Programma sperimentale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro”, e prevede per chi deciderà di prendervi parte un credito che verrà via via maturato ogni volta che auto, moto e motorini verranno lasciati in garage: i CO2 coins, poi, potranno essere spesi nelle attività commerciali di Legnano che aderiranno all’iniziativa.

«È un progetto interessante, simbolico ma anche concreto, che lavora sul cambio degli stili di vita, sempre più richiesto nelle nostre città, non solo in termini di approccio infrastrutturale, ma anche come incentivo positivo, sostenendo e premiando chi aderisce a stili di vita che fanno bene oltre che a sé stessi anche all’ambiente e alla comunità – spiega il sindaco Lorenzo Radice -. Il coinvolgimento dei commercianti, poi, è indice di un approccio generativo alla tematica, che tiene conto non solo della mobilità ma anche di altre sfere della comunità».

Per partecipare cittadini e commercianti dovranno iscriversi all’apposita piattaforma, gestita da WeCity, scaricando sullo smartphone un’app ed effettuando la registrazione. Per i commercianti – tutti inclusi con poche eccezioni legate alla filosofia del progetto, e cioè il settore carburanti, quello del gioco d’azzardo e quello delle vendita di tabacchi – sarà possibile accreditarsi già da oggi, lunedì 3 maggio, mentre i cittadini potranno farlo dalla prossima settimana. Ogni utente, in base ai propri spostamenti casa-lavoro o ai tratti percorsi a piedi, in bici o in monopattino a Legnano nel caso vengano usati più mezzi, guadagnerà CO2 coins fino ad un massimo di due euro al giorno e 40 al mese, budget che “finanzia” spostamenti per un massimo di 4 chilometri sia all’andata che al ritorno dato che ogni chilometro “vale” 0,25 centesimi. Il credito potrà poi essere speso entro il 31 dicembre nelle attività che aderiranno all’iniziativa semplicemente esibendo lo smartphone, che sarà in grado di “parlare” con quello del commerciante. E i negozi a fine mese riceveranno l’equivalente in euro della moneta virtuale incassata.

L’idea alla base del progetto, che per ora mette in campo un budget di 32mila euro e prevede la partecipazione di circa 200 utenti, ovvero i primi che si iscriveranno, è quella di «stimolare una riflessione sugli stili di vita e incentivare i cittadini al passaggio alla mobilità dolce per migliorare il traffico della città, la nostra salute e la sua vivibilità – sottolinea l’assessore alla mobilità Marco Bianchi, che insieme alla collega Monica Berna Nasca fa da cabina di regia all’iniziativa -, e nel contempo ha l’obiettivo di dare supporto ai commercianti soprattutto in un periodo difficile come la pandemia». E alla chiamata i commercianti hanno subito risposto presente, «in primis per contribuire a fare qualcosa per l’ambiente e la mobilità sostenibile non solo a parole ma con un contributo concreto – come spiega il presidente di Confcommercio Legnano -, e poi per far sì che l’utenza che decide di non usare mezzi tradizionali per andare al lavoro possa essere trasformata in un’opportunità per gli esercizi commerciali».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 03 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore