Quantcast

I legnanesi riabbracciano la Basilica liberata dal ponteggio

Liberata una parte della facciata della Basilica dal ponteggio allestito per i lavori di restauro. Un altro positivo segnale del ritorno alla normalità

basilica

Una volta riaperti i cantieri, si è subito tornati a lavorare sulle pareti esterne della Basilica di Legnano e stamane, martedì 26 maggio, sono iniziate le operazioni per liberare la facciata davanti a piazza San Magno dal ponteggio. Il programma prevedeva questa operazione per l’inizio di aprile, in coincidenza della Pasqua. L’epidemia aveva però bloccato le opere del restauro, riprese nei giorni scorsi ed oggi ecco che i legnanesi potranno riabbracciare la “loro” Basilica, anche se ancora parzialmente impegnata dal prosecuzione dei lavori. Un alto segnale del ritorno alla normalità che fa bene alla città. Un segnale importante di fiducia e di ottimismo per l’immediato futuro

basilica

Galleria fotografica

Facciata della Basilica liberata dal ponteggio 4 di 12

«Oggi, 26 maggio, abbiamo iniziato lo smontaggio della facciata principale e di una parte del tamburo, per consentire i lavori di rifacimento delle coperture basse  – spiega Michele Gasparoli, responsabile del cantiere dell’impresa Gasparoli Srl che sta eseguendo i lavori di restauro delle facciate con l’impresa Donelli di Legnano – I lavori proseguiranno con il rifacimento delle finestre sulla base del tamburo, con le coperture, dopo di che smonteremo il resto della facciata principale e completeremo le coperture basse e gli intonaci delle facciate laterali». La facciata sarà completamente libera dalle impalcature tra una decina di giorni: il restauro terminerà tra due mesi.

Il progetto, ricordiamo, è curato dall’architetto Luigi Terrenghi: «Il restauro riguarda l’esterno della chiesa. La superficie dell’intonaco interessato è di 1.200 mq, la copertura di 950 mq. I principali interventi previsti per la conservazione delle superfici esterne della Basilica sono coincisi con una prima fase di pulitura attenta ed accurata di tutte le superfici per asportare quanto depositatosi nel corso del tempo, seguita da una fase di consolidamento delle superfici, sia di quelle in materiale lapideo che di quelle in cotto, infine dalla fase di protezione finale e generale di tutte le superfici».

L’intera operazione è gestita da un comitato che riunisce di professionisti ed imprenditori del territorio coordinati dal compianto Mauro Mezzanzanica (già presidente della Fondazione Famiglia Legnanese e di US Legnanese). Compongono il Comitato Gianfranco Bononi, Mino Colombo, Paolo Ferrè, Giovanni Maria Fogagnolo, Salvatore Forte, Luca Roveda, Giuseppe Scarpa, Gian Piero Edilio Jody Testa, Luca Vezzaro, i componenti del Consiglio Affari Economici della Parrocchia prepositurale San Magno Bruno Colombo, Attilio Moreni e Giorgio Arnera. Seguiranno aggiornamenti.

Generico 2018

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 26 Maggio 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Facciata della Basilica liberata dal ponteggio 4 di 12

Video

I legnanesi riabbracciano la Basilica liberata dal ponteggio 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore