Quantcast

Fiume Olona: pronti a partire i lavori nel cantiere per la vasca di laminazione

A margine dell'intervento, con fondi esclusi dal contratto d'appalto, è prevista la realizzazione di opere di compensazione concordate con le amministrazioni locali ed il PLIS dei Mulini

Fiume Olona

Lunedì 22 novembre. È la data che segnerà l’effettivo inizio del cantiere per la realizzazione della “Vasca di laminazione” per la messa in sicurezza del fiume Olona. Un’opera, quella appaltata da Aipo, che interesserà a più riprese San Vittore Olona, Canegrate e Parabiago. La questione delle vasche di laminazione da diversi anni fa discutere il territorio. Basti pensare che il primo appalto venne assegnato, senza successo, nel 2006.

Dopo diverse vicissitudini, i lavori, seguiti dall’ingegnere La Veglia ( in qualità di responsabile unico del procedimento), sono stati consegnati ufficialmente oggi, lunedì 15 novembre, al RTI (Raggruppamento Temporaneo di Imprese) che li eseguirà. Tra sette giorni esatti si vedranno i primi segnali dell’inizio del cantiere che interesseranno il Plis dei Mulini. L’accesso del cantiere sarà in via Filarete a Parabiago e il cantiere non interromperà il percorso dell’Olona Green Way, ma semplicemente lo devierà a seconda delle necessità del momento.

L’area verde subirà una vera rivoluzione. L’opera avrà il compito di permettere l’espansione controllata della corrente del fiume Olona e quindi ridurre il valore massimo della portata della piena in transito, assicurando anche la protezione dei territori a valle. Nella normalità avrà l’aspetto di un campo coltivato, e sarà dotata di percorsi ciclo-pedonali sia perimetrali che interni. «Presumibilmente – spiega l’ing. La Veglia – ci sarà la possibilità di proporre progetti di sfruttamento agricolo compatibili con la sua funzione, considerato anche il fatto che è divisa in due settori che verranno interessati in tempi diversi dalle acque di piena. L’area fa parte di un gruppo di opere analoghe, previste nei comuni limitrofi, la cui realizzazione sarà oggetto di ulteriore valutazione, da parte degli Enti competenti, all’interno del complessivo assetto di progetto dell’Olona».

A margine dell’intervento, con fondi esclusi dal contratto d’appalto, è prevista la realizzazione di opere di compensazione concordate con le amministrazioni locali ed il PLIS dei Mulini, che riguarderanno il corso principale del fiume Olona tra San Vittore, Canegrate e Parabiago. In questo contesto è prevista anche la riqualificazione delle sue golene, che, come spiega l’ing. La Veglia, saranno migliorate «sia per quanto concerne la loro efficienza idraulica che per l’aspetto ambientale, con l’obiettivo di rafforzare il corridoio ecologico utilizzabile dalle specie animali»

Per quanto riguarda l’area delicata di Canegrate, dove a causa del maltempo si è verificato un allagamento in zona Cascinette, i tecnici di Aipo sono disponibili a verificare la fattibilità degli interventi aggiuntivi per «incrementare l’officiosità idraulica del ramo di sinistra idrografica per migliorare il deflusso dell’Olona in caso di eventi rilevanti».

Gea Somazzi
gea.somazzi@legnanonews.com
Noi di LegnanoNews abbiamo a cuore l'informazione del nostro territorio e cerchiamo di essere sempre in prima linea per informarvi in modo puntuale.
Pubblicato il 15 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore