Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.



LAW AND NEWS / ALTO MILANESE / RHODENSE

"Vi rovino, voglio la vostra testa": nessuna minaccia della paziente al dentista

Per la Cassazione lo "sfogo" verbale della paziente contro la sua dentista, che a suo dire le aveva causato un danno con le cure somministrate, non basta per parlare di minaccia.  

LAW AND NEWS / ALTO MILANESE / RHODENSE

Spia il cellulare della moglie: 58enne condannato anche se lei sapeva

Sufficiente per la condanna dell'uomo l'installazione dello spy software, anche se la donna era stata informata dal figlio dell'operazione

LAW AND NEWS / ALTO MILANESE / RHODENSE

Cade dal marciapiedi, ma la buca era visibile: niente risarcimento

Per la Cassazione è necessario valutare anche il comportamento di chi cade, per verificare che abbia prestato la dovuta attenzione

LAW AND NEWS / ALTO MILANESE / RHODENSE

Whatsapp, le offese su una chat di gruppo sono reato

Anche se la persona offesa partecipa alla chat, il fatto che il messaggio sia diretto ad una cerchia di destinatari fa scattare l'offesa alla reputazione

LAW AND NEWS / ALTO MILANESE / RHODENSE

Tentano di incassare un Gratta e Vinci vincente ma rubato: condannati

Determinante, per la Cassazione, «l'omessa o non attendibile indicazione della provenienza della cosa ricevuta», rivelatrice della volontà di occultamento e spiegabile con un acquisto in mala fede. 

LAW AND NEWS / REGIONE

Facebook, entrare nel profilo del partner è reato

La Cassazione ha condannato un uomo entrato nel profilo della moglie, dal quale aveva poi fotografato la chat fra lei e un altro uomo e cambiato la password per impedire futuri accessi

LAW AND NEWS / ALTO MILANESE / RHODENSE

In 18 mesi 4.500 volte su Facebook al lavoro: licenziata

La Cassazione ha ritenuto i 6mila accessi in 18 mesi, di cui 4.500 su Facebook «idonei ad incrinare la fiducia datoriale»