Quantcast

Pronto soccorso Legnano: a gennaio 150 accessi al giorno

Nell'ottobre del 2021 il pronto soccorso ha registrato un picco di accessi pari 200 visite al dì. Il 28 gennaio protesta nazionale degli infermieri

ospedale legnano

In questi giorni sono in media 150 gli accessi al giorno al pronto soccorso di Legnano, impegnato su due fronti: quello dell’urgenza e quello della pandemia. Un dato, quello soprattutto negli accessi Covid, che, secondo i sindacati, risulta comunque in calo.

La massima criticità risale a ottobre 2021, con quasi 200 visite al giorno, poi gradualmente calate per arrivare alle 150 attuali. La situazione è così complessa da portare, alcune volte, l’attività del pronto soccorso, non solo legnanese, alla ribalta della cronaca. Sono recenti, infatti, un paio di casi evidenziati dal nostro giornale: quello di Lidia automobilista rimasta vittima di un incidente autostradale e quello di un paziente rimasto 10 ore in attesa di cure per i postumi di una operazione all’intestino.

Situazioni dovute non tanto a responsabilità dirette degli operatori impegnati in ospedale, quanto piuttosto a carenza di personale in tutto il Paese, ragione per la quale le parti sindacali hanno indetto uno sciopero nazionale venerdì 28 gennaio. «Mancano infermieri e operatori sanitari – afferma Giovanni Migliaccio della segreteria territoriale NurSind Milano -. È una situazione insostenibile per tutti: la quarta ondata Covid ancora una volta ha travolto in pieno gli operatori sanitari. A parer nostro non viene tutelata l’assistenza. Ad esasperare sono anche i tempi lunghi di chiusura del nuovo contratto collettivo nazionale ed il mancato inserimento dell’emendamento alla Legge di Bilancio 2022».

Per i sindacalisti, il problema dell’ospedale di Legnano è  dovuto addirittura al fatto di essere una eccellenza nella sanità lombarda, in quanto «offre alti standard assistenziali e raccoglie un bacino d’utenza enorme, maggiore di quanto riesca a gestire. I pazienti infatti arrivano anche da Busto, Gallarate e Saronno. La pandemia non ha fatto che peggiorare il quadro non soltanto perché arrivano più pazienti covid, ma perché questi restano ricoverati in media due settimane in più dei ricoveri ordinari».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 24 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore