Quantcast

La Sinistra – Legnano in Comune: “Una città all’asta?”

Severo il giudizio di Lucia Bertolini, candidata sindaco della Sinistra - Legnano in Comune dopo la notizia che sarà messo all'asta il terreno della vecchia piattaforma ecologica

elezioni legnano

«Con la messa all’asta dell’area dell’ex piattaforma ecologica di Via Ciro Menotti prosegue il mercato del territorio legnanese, in questo caso con la messa a disposizione di un’area pubblica». Inizia così il severo giudizio di Lucia Bertolini, candidata sindaco della Sinistra – Legnano in Comune.

All’asta l’ex piattaforma ecologica di via Menotti a Legnano

«Un territorio con altissimo indice di urbanizzazione e nel contempo caratterizzato da vaste aree da lungo tempo dismesse che attendono di conoscere la loro sorte e da un mercato immobiliare che segna il passo – prosegue la candidata -. Una messa all’asta che sembra ignorare l’attuale congiuntura economica, a meno di peccare di malizia. E che auspichiamo ancora fortemente che vada deserta. Comunque segno che a Legnano, almeno dalle parti di palazzo Malinverni e di Via per Busto Arsizio, non è all’ordine del giorno alcun ripensamento sugli indirizzi fin qui seguiti. E nemmeno una riflessione su quanto il suolo sia ormai divenuto prezioso e debba essere tutelato e preservato in ogni modo dalla cementificazione. La nostra opzione è per consumo zero di suolo. Invece, poiché Legnano Patrimonio è in liquidazione, si va avanti sulla stessa strada, quella per cui Legnano Patrimonio stessa era stata costituita: non per tutelare il patrimonio pubblico, ma per fare
cassa dismettendolo».

«Per chi pensava che “dopo sarebbe stato tutto diverso”, un’altra delusione – la conclusione del commento di Lucia Bertolini -. Che ci avverte che lunga e ardua sarà la strada per invertire la rotta e cominciare ad agire secondo un diverso paradigma che metta al centro la salvaguardia dei beni comuni da cui l’umanità intera dipende per la propria sopravvivenza. Troppo consolidato il modello capitalistico e troppo forti gli interessi in gioco. Anche su questo si gioca la prossima scadenza elettorale legnanese, sulla visione della città che vogliamo lasciare in eredità ai nostri figli. Il Piano di Governo del Territorio, che auspichiamo venga radicalmente rivisto, dovrà essere una delle cartine di tornasole per capire in quale direzione il nuovo Consiglio comunale si starà muovendo».

Rete antifascista sostiene la Sinistra: «Bisogna fermare l’onda nera che avanza»

 

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore