Quantcast

Sciopero generale, Dell’Acqua (Uil): «L’unione sindacale non è in discussione»

Ne è certo Stefano Dell'Acqua responsabile della Uil di Legnano che oggi,  giovedì 16 dicembre, era con il segretario della Cgil Ticino Olona a manifestare sotto l'arco della Pace a Milano

Sciopero

«L’unione sindacale tra Cisl, Uil e Cgil non è in discussione». Ne è certo Stefano Dell’Acqua responsabile Uil di Legnano che oggi,  giovedì 16 dicembre, era con il segretario della Cgil Ticino Olona a manifestare sotto l’arco della Pace a Milano. La diversità di vedute, per lo storico sindacalista legnanese, non vuol dire «che ci sia in corso un divorzio, anzi tutt’altro. L’augurio è quello che anche la manifestazione della Cisl, in programma il 18 dicembre, sia partecipata quanto quella di oggi».

Galleria fotografica

Sciopero generale 4 di 25

L’obiettivo è comune, cambiano le modalità di espressione secondo Dell’Acqua: «Cisl ha deciso di non unirsi allo sciopero generale di oggi, ma questo non significa che la sua posizione sia contrastante. Abbiamo solo modi diversi di raggiungere lo stesso obiettivo comune. Ciò significa che continueremo a sederci al tavolo tutti insieme. Il problema non è sindacale, ma è del Governo. Se la Cisl riuscirà a portare in piazza tante persone non farà altro che confermare il malessere generale che esiste nel Paese. Sarà, quindi, maggiore  il peso a livello di trattativa al tavolo aperto con Draghi. I problemi sono tanti: i lavoratori fanno realmente fatica. Ed è concreta la preoccupazione per le nuove generazioni».

La presenza di lavoratori a Milano e in tutte le altre piazze, secondo Dell’Acqua, è stata importante a livello numerico grazia alla Fiom: «Devo dar merito alla Fiom che non è rappresentata da Landini, ma è una realtà indipendente e presente sul territorio con un bagaglio politico e storico alle spalle di qualità». Tornando all’unione sindacale tra Cisl, Uil e Cgil il sindacalista ha nuovamente ribadito che «non è in pericolo. È un’alleanza ben solida e aperta ad accogliere vedute diverse che sono un punto di crescita importante: quindi ci aspettiamo una folta partecipazione anche per sabato 18 dicembre».

Sciopero generale Cgil e Uil, in 250 da Legnano: «Ci preoccupa il futuro dei giovani»

Gea Somazzi
gea.somazzi@legnanonews.com
Noi di LegnanoNews abbiamo a cuore l'informazione del nostro territorio e cerchiamo di essere sempre in prima linea per informarvi in modo puntuale.
Pubblicato il 16 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Sciopero generale 4 di 25

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore