Quantcast

Da Bologna a Vanzaghello per fare saltare i bancomat, ecco come agiva la banda

Questo l'obbiettivo della banda di ladri che ha colpito la filiale Banco Bpm di Vanzaghello per rubare 54.000 euro. Gruppo di malviventi arrestati dai carabinieri del Provinciale di Milano.

banda marmotta bancomat vanzaghello

Da Bologna a Milano per colpire tutti gli sportelli ATM e bancomat degli Istituti di Credito nell’hinterland milanese. Questo l’obbiettivo della banda di ladri che nella notte (tra giovedì 15 e venerdì 16 ottobre) ha colpito la filiale Banco Bpm di Vanzaghello per rubare 54.000 euro. Gruppo di malviventi, poi caduti nella rete dei carabinieri del Provinciale di Milano.

Galleria fotografica

In manette la banda che faceva saltare i bancomat 4 di 6

I tre fermati sono tre uomini italiani di 28, 34 e 36 anni pregiudicati per reati specifici e residenti nella provincia di Bologna. Un quarto soggetto di anni 47, anch’esso italiano, pregiudicato e residente nella provincia di Bologna è stato denunciato quale complice dei tre. Il trio è stato arrestato a Cernusco sul Naviglio dai militari del Nucleo Investigativo di Milano e della Compagnia Carabinieri di Sesto San Giovanni per furto aggravato in concorso e detenzione di cospicuo materiale esplosivo. La banda è stata trovata con otto ordigni artigianali pronti all’uso.

I tre arresti sono il frutto di un’ attività investigativa condotta da personale del Nucleo Investigativo di Milano, in ordine ad un Procedimento Penale in carico alla Procura della Repubblica del Tribunale di Monza, durante il quale veniva accertato come un sodalizio criminale composto da soggetti residenti a Bologna e nei comuni limitrofi, fosse in procinto di realizzare una serie di “assalti” a sportelli ATM – BANCOMAT di Istituti di Credito ubicati nell’hinterland milanese e più in generale nel territorio della regione Lombardia.

Secondo la ricostruzione dei fatti la banda ha raggiunto Vanzaghello a bordo di un Audi RS4 rubata con targhe false, tenuta nascosta in un box a Sesto San Giovanni. I ladri alle 23:40 con un esplosivo artigianale, denominato “marmotta”, hanno divelto il bancomat del Banco BPM, per poi rubare il denaro. L’operazione è durata in tutto 5 minuti esatti.

I malviventi, dopo essersi allontanati rapidamente dal luogo del furto, continuavano a girare per le strade dell’hinterland milanese, probabilmente alla ricerca di eventuali banche da colpire, senza però agire. Dopo aver vagato e non aver individuato nessun altro obiettivo appetibile, si sono diritti verso Cernusco sul Naviglio  in un area con diversi box auto. Luogo in cui sono stati sorpresi dal Nucleo Investigativo.

I militari hanno, inoltre, accertato che il quarto complice si trovava in un appartamento di Milano in zona Porta Garibaldi: il 47enne aveva il compito di riportare nella provincia di Bologna i tre ladri utilizzando una vettura regolare. Nel corso delle perquisizioni è stato rinvenuto dell’altro materiale esplosivo ed ulteriori “marmotte“ in fase di preparazione.

Le attività condotte nella flagranza venivano coordinate dalla competente Procura della Repubblica di Milano. Nei prossimi giorni, i militari del Nucleo Investigativo effettueranno ulteriori accertamenti per verificare eventuali responsabilità dei soggetti in altre azioni criminose simili avvenute nella Provincia di Milano e nella Regione Lombardia.

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

In manette la banda che faceva saltare i bancomat 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore