Quantcast

Natale con la mascherina a Legnano, si va verso l’obbligo anche all’aperto per gli eventi

La decisione arriverà dopo un'imminente riunione con la Prefettura, ma anche Legnano va verso l'obbligo di mascherina anche all'aperto in centro e per gli eventi

Legnano natale

Luci, alberi di Natale, addobbi e tra pochi giorni anche i primi eventi: Legnano si sta vestendo a festa per il Natale ed è ormai pronta a “riabbracciare” gli appuntamenti che scandiranno il countdown verso il 25 dicembre dopo lo stop forzato imposto nel 2020 dall’emergenza sanitaria, ma anche quest’anno sui festeggiamenti peserà l’incognita della pandemia.

I nuovi casi di Covid-19, infatti, anche a Legnano da alcune settimane sono in forte crescita e dall’ospedale cittadino arriva il segnale di una risalita nei ricoveri di pazienti alle prese con l’infezione da Sars-CoV2. La situazione ad oggi è sicuramente molto diversa da quella di un anno fa, ma il momento è indubbiamente delicato e Palazzo Malinverni non ha intenzione di farsi prendere in contropiede dagli eventi. Per questo, in parallelo a mercatini, spettacoli e concerti, l’amministrazione sta pensando ad un’ordinanza che dia un giro di vite sull’uso della mascherina anche all’aperto.

Nessun provvedimento verrà preso prima della riunione in programma per il pomeriggio di oggi, mercoledì 1° dicembre, tra i sindaci e la Prefettura di Milano, ma la linea sembra ormai tracciata: anche Legnano, come hanno già fatto Dairago e Nerviano, va a grandi passi verso nuovi provvedimenti per la zona a traffico limitato del centro, per le location degli eventi e molto probabilmente anche per l’area del mercato. «I numeri della pandemia a Legnano sono esplosi di nuovo – sottolinea il sindaco Lorenzo Radice -, anche se non sono quelli dell’anno scorso e soprattutto non sono quelle dell’anno scorso le conseguenze. In gioco c’è il futuro delle attività per i prossimi mesi e bisognerà usare molto buon senso cercando di bilanciare le misure: la nostra idea è quella di introdurre limitazioni nella ZTL perché è la via dello shopping, dove già normalmente si ritrovano più persone, non solo per gli eventi ma in fasce orarie piuttosto estese per tutto il fine settimana. L’obbligo di mascherina sarà in vigore anche al di fuori della ZTL laddove ci saranno eventi. La logica comunque non sarà punitiva ma preventiva: l’obiettivo non è certamente quello di fare cassa con le multe, ma di portare l’attenzione sulla sicurezza e sulla responsabilità dei cittadini».

La linea della prudenza che l’amministrazione si appresta a sposare, peraltro, trova sponda anche nei commercianti, decisi a fare il possibile per scongiurare nuove chiusure. «Il nemico da combattere è il virus, non solo le soluzioni per combattere il virus – aggiunge Paolo Ferrè, presidente dell’associazione territoriale di Legnano di Confcommercio -. L’amministrazione ci vede e ci vedrà al suo fianco, siamo convinti che sia necessario prendere delle decisioni importanti adesso per cercare di non ricadere in una situazione simile a quella del Natale scorso e dei mesi successivi, sia per la tutela della salute pubblica, sai perché sarebbe molte delle nostre attività non potrebbero sopravvivere. Ben venga quindi un’ordinanza che dia alla gente la possibilità di vivere per quanto possibile questo Natale con serenità: se sarà necessario, siamo disponibili anche a collaborare in campagne di sensibilizzazione».

“A tutto Natale”, tutti gli eventi di Legnano tra divertimento, arte e mercatini

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 01 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore