Quantcast

Il Rotary Aid Festival accende l’estate e la solidarietà a Legnano

L'Estate Viscontea di Legnano è entrata nel vivo con la prima delle tre serate a scopo benefico del Rotary Aid Festival dedicata alla musica. Tutto il ricavato al Fondo povertà della Fondazione Ticino Olona

Rotary aid festival

Dopo il Festival Dantesco, l’Estate Viscontea di Legnano è entrata nel vivo con la prima delle tre serate a scopo benefico del Rotary Aid Festival dedicata alla musica: un evento che ha registrato subito il tutto esaurito – solo 200 i posti a sedere disponibili per evitare assembramenti – a dimostrazione che la voglia di ripartire, di stare insieme e allo stesso tempo di sostenere il mondo dello spettacolo, è tanta: «Sappiate che abbiamo lasciato fuori quasi 600 persone – ha detto Paolo Scheriani, consigliere comunale e artista, dal palco -. Questo è significativo per fare capire quanto la gente abbia voglia di ritornare a vivere l’arte, la cultura e lo spettacolo dal vivo. Lo scorso febbraio si è fermato tutto per noi artisti, oggi siamo qui e sono emozionato, con la speranza che questa possa essere una ripresa totale».

Galleria fotografica

Rotary aid festival 4 di 24

L’evento promosso dal Rotary Parchi Alto Milanese, con la collaborazione del Rotaract La Malpensa e del Comune di Legnano, andrà a finanziare il fondo povertà della Fondazione Ticino Olona, al quale saranno devoluti tutti i ricavati delle tre serate del festival ( il 17 luglio ci sarà l’appuntamento con il cabaret e sabato 28 agosto con la danza e il teatro) per sostenere, non solo portando sul palco gli artisti,  il settore dello spettacolo e dell’arte, le cui figure professionali sono tra tra le meno tutelate e le più precarie:  «Questa è la dimostrazione – ha detto dal palco il sindaco Lorenzo Radice – che facendo  qualcosa di bello si moltiplicano occasioni di bellezza e di vita per per tutta la comunità. Il mio augurio è che questa possa essere l’estate della ripartenza, con la testa e con il cuore per fare partire la nostra città bella e più di prima. Per troppo tempo siamo stati tenuti dentro una pentola a pressione: dentro questa pentola c’è tanta energia, mettiamola in gioco al meglio».

Rotary aid festival

Tanti gli artisti che si sono alternati sul palco portando la loro arte tra sketck e inframezzi teatrali della compagnia ScherianiMandelli. La voce potente di Giorgio Adamo, il rock e l’energia (seppure in versione acustica ) dei Finley, l’allegria di Max Corfini, la poesia di Alberto Fortis, che si è esibito al pianoforte e con l’armonica portando alcuni dei suoi più vecchi successi e alcune cover, e ancora la bravura dei Casia Flos, Kmb Trio, Caterina Desario e Tonino Scala, hanno intrattenuto il pubblico per oltre tre ore in una serata composta, sicuramente poco movimentata, tranne qualche mano alzata (le normative impongono di stare seduti al proprio posto con mascherina e distanza) ma comunque capace di emozionare.

Appuntamento con il Rotary Aid Festival al 17 luglio con il cabaret, evento inserito nel ricco calendario dell’Estate Viscontea di legnano

Al castello cinema, teatro e concerti: 32 eventi per l’Estate Viscontea di Legnano

 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 20 Giugno 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Rotary aid festival 4 di 24

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore