Quantcast

Cava Solter, il TAR ferma la discarica nel Parco del Roccolo

Una sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale di Milano ha bloccato i lavori per la discarica di rifiuti speciali alle ex Cave di Casorezzo

cava solter

L’ultimo capitolo del “ping pong” giudiziario tra la ditta Solter, promotrice del progetto per una discarica di rifiuti speciali alle ex Cave di Casorezzo, e i comuni, i comitati, le associazioni e i cittadini che da anni si oppongono alla proposta, andava avanti ormai quasi da un anno. E ora dalle aule della giustizia amministrativa è arrivata la sentenza che mette nero su bianco lo stop ai lavori per la discarica, dopo che il primo “alt” all’intervento a giugno dello scorso anno nei mesi successivi era stato ribaltato da un nuovo via libera di Città Metropolitana per poi andare incontro ad un nuovo blocco davanti al Tribunale Amministrativo di Milano a dicembre.

«La sentenza è netta e inequivocabile: in quell’ambito di pregio ecologico e ambientale discariche di quel tipo non si possono realizzare – sottolineano il presidente del PLIS del Roccolo Roberto Colombo, il sindaco di Casorezzo Pierluca Oldani, la prima cittadina di Busto Garolfo Susanna Biondi, la presidente di Legambiente Lombardia Barbara Meggetto, la presidente del Comitato Cittadini Antidiscarica Eleonora Bonecchi e il gruppo degli agricoltori firmatari del ricorso -. Siamo davvero felici e orgogliosi del risultato ottenuto: dopo tanti anni di fortissimo impegno a tutela del nostro territorio, dell’ambiente, della vocazione agricola del nostro parco e della nostra storia, finalmente si giunge al risultato sperato. Abbiamo sempre saputo di essere dalla parte della ragione e finalmente gli sforzi e le fatiche portate avanti per lunghi anni dal PLIS, dalle amministrazioni comunali di Busto Garolfo e Casorezzo, dal Comitato Cittadini Anti discarica, da Legambiente, dagli agricoltori e dalla cittadinanza tutta, sono state ripagate. Ringraziamo di cuore l’avvocato Cristina Seccia e l’avvocato Andreina Degli Esposti che hanno portato avanti le nostre istanze con grande competenza, impegno e dedizione. Forse non è un caso se, proprio oggi, Giornata della Legalità, giustizia è fatta».

QUI LA SENTENZA DEL TAR

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore