Quantcast

Amga: Canegrate dice “si” all’entrata di Rescaldina e cede la quota dello 0,1%

La delibera è stata approvata lunedì 26 luglio durante il consiglio comunale canegratese. Adesso l'ultima parola l'avrà il consiglio rescaldinese che dovrà dare il suo benestare

Amga sede

Canegrate cede lo 0,1% delle sue quote Amga a Rescaldina. La delibera è stata approvata lunedì 26 luglio durante il consiglio comunale canegratese. Adesso l’ultima parola l’avrà il consiglio rescaldinese che dovrà dare il suo benestare il prossimo venerdì 30 luglio.

La scelta di entrare in Amga, ha spiegato il sindaco Roberto Colombo, è stata presa da Rescaldina prima della delicata e tanto discussa questione Accam: l’inceneritore di Busto Arsizio che sarà gestito dalla società Neutalia. 

«Ricordo che la posizione di Rescaldina, in merito alla situazione dell’inceneritore, è comune alla nostra – afferma il sindaco -. La loro entrata riguarda solo i servizi per l’igiene ambientale. Rescaldina, che è un Comune Riciclone, ha pensato di poter migliorare le buone pratiche di differenziata attraverso il supporto di un azienda pubblica». Il primo cittadino ha poi tirato una frecciatina al Comune di Legnano: «In Amga c’è un comune cha ha il 66% e quel comune decide – Possiamo esserne altri dieci che non siamo d’accordo con l’operazione Accam ma sarà sempre Legnano a decidere».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore