Quantcast

Consigliere regionale Scurati: «No alla chiusura della banca di Canegrate»

Il consigliere regionale della Lega, Silvia Scurati è intervenuta in merito alla serrata della banca Intesa San Paolo di Canegrate

Banca intesa san paolo canegrate

«No alla chiusura della filiale di Canegrate». Così il consigliere regionale della Lega, Silvia Scurati è intervenuta in merito alla serrata della banca Intesa San Paolo di Canegrate. Scurati in questi giorni ha scritto alla direzione Generale di Intesa Sanpaolo per chiedere chiarimenti sull’annunciata chiusura della filiale canegratese. Situazione analoga a quella che sta accadendo a Garbatola frazione di Nerviano che ha perso lo sportello della BPM. 

«Ci tengo a ricordare che la banca è un servizio importante per tutti i cittadini, in particolare per i più anziani che hanno scarsa possibilità di spostamento e non hanno facile dimestichezza con i sistemi bancari online. Per questi motivi ho deciso di scrivere nuovamente alla direzione di Intesa per chiedere di ripensare la chiusura della filiale di Canegrate, che serve tra l’altro anche i cittadini di San Giorgio su Legnano. Canegrate ha sempre avuto una filiale della banca in questione già dai tempi di Cariplo. Chiuderla sarebbe un impoverimento del territorio e un duro colpo ai cittadini più fragili e a quelli più legati alla filiale».

Alle parole del consigliere regionale, fa eco il consigliere comunale della Lega, Christian Fornara «Ho appreso dalla stampa della decisione di chiudere la storica filiale di Intesa San Paolo e non posso che accodarmi al consigliere regionale Silvia Scurati, che ringrazio, nel chiedere che la filiale in questione non venga chiusa. La filiale è un punto fermo della città sia per la sua storia ma anche per la professionalità e gentilezza dei suoi impiegati. Chiediamo che la direzione generale non anteponga solo questioni economiche ma prenda a cuore la situazione del paese e ci ripensi. Sono sicuro che anche i cittadini gliene saranno grati».

Purtroppo, però, la Banca Intesa non palesato l’intenzione di tornare sui suoi passi e proprio questo il sindaco di Canegrate Roberto Colombo ha deciso di chiedere in comodato d’uso gli spazi della filiale. L’obiettivo è quello di evitare situazioni di degrado in pieno centro. 

Chiude la sede di Banca Intesa a Canegrate, il Comune chiede gli spazi per un museo

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore