Quantcast

Vaccini a Cerro Maggiore: «Già “sold out” i posti in zona per noi over 75»

Mentre proseguono le vaccinazione per gli over 80 al centro vaccinale Move In, un lettore sopra i 75 anni segnala di essere stato convocato al parco di Trenno perchè i posti in zona sono già occupati

Generica 2020

C’era il timore di nuove code ma questa mattina, 7 aprile, la situazione al centro vaccinale Move In di Cerro Maggiore era regolare. Le persone presenti erano munite di appuntamento e non c’è stata la sorpresa di trovare in fila chi non ha ricevuto la conferma dell’ora e del luogo dove vaccinarsi. Nella giornata di Pasquetta erano 150 le persone in coda senza prenotazione, come “liberalizzato” dallo stesso assessore al welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti che aveva invitato gli over 80 senza convocazione a presentarsi al centro vaccini più vicino entro l’11 aprile.

«Per mia mamma è il secondo vaccino – ha spiegato all’uscita del multisala una donna che ha accompagnato la mamma over 80 al centro vaccinale – Cinque minuti di attesa e siamo state chiamate. Abbiamo fatto la prenotazione con Aria e non abbiamo riscontrato problemi sia prima che seconda volta». Il consiglio della autorità è anche quello di presentarsi sempre all’orario indicato per non rischiare di rimanere in coda. 

Nel frattempo il 2 aprile sono state aperte le prenotazioni agli over 75 ma i posti a disposizione per effettuare il vaccino in zona sembrano già essere esauriti, come segnala il nostro lettore Carlo: «Ho effettuato la prenotazione domenica 4 aprile per mio suocero, ho provato tre volte ma l’unica possibilità disponibile era al centro vaccini del Parco Trenno in via Novara Milano. Ho chiamato anche il numero verde e l’operatore ha confermato che gli unici posti liberi sono in questo centro e che gli altri sono tutti già occupati».

Come prenotare il vaccino antiCovid: ecco il video-tutorial

In questo momento al Move In vengono effettuati tra i 400 e i 500 vaccini al giorno ma l’obiettivo, che dipende dal numero delle dosi disponibili, è quello di arrivare presto a più di mille dosi giornaliere con l’avvio della vaccinazione di massa.

 

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore