Quantcast

Cerro Maggiore, il sindaco: «Il piano neve non ha dato i risultati sperati»

Circolazione difficoltosa nelle vie secondarie di Cerro Maggiore e qualche ramo caduto sui marciapiedi a causa della forte nevicata

neve a cerro maggiore

La perturbazione che ha coperto il Legnanese con una quindicina di centimetri di neve nella mattinata di lunedì 28 dicembre ha causato ai cittadini più di un disagio in giornata. Nonostante le salature preventive effettuate già da domenica, gli spazzaneve che hanno battuto a tappeto il territorio e la squadra di spalatori attiva fin dalle prime ore della mattinata, a Cerro Maggiore la circolazione è stata difficoltosa su diverse vie secondarie e sui marciapiedi sono caduti alcuni rami.

neve a cerro maggiore

In serata è stata la stessa prima cittadina, Nuccia Berra, a riconoscere che il piano neve non ha funzionato per il verso giusto. «Non è nel mio stile accampare scuse – ha spiegato il sindaco -. Il piano neve messo a punto non ha dato i risultati auspicati. In previsione di questa forte  nevicata la ditta appaltatrice aveva predisposto quattro mezzi e una squadra di spalatori a terra e, all’occorrenza, altri due mezzi spazzaneve, che sono effettivamente entrati in azione. Quattro di questi mezzi erano di grandi dimensioni, i restanti due più piccoli, in grado di fare le vie più stette del paese. Il perdurare della nevicata ha occupato oltremodo i mezzi più grandi sulle vie principali, facendole ripercorrere più volte, limitando di fatto il passaggio lungo tutte le vie del paese ed anche la problematica dei rami è stata gestita con le dovute priorità. L’intera struttura comunale ha cercato di fare il massimo, ma questa volta gli sforzi non hanno prodotto i risultati auspicati. Faremo tesoro di questi accadimenti per il futuro. Sarà mia cura convocare la ditta appaltatrice per segnalare le problematiche e i disservizi».

neve a cerro maggiore

Nel pomeriggio la perturbazione ha lasciato il posto a progressive schiarite, ma il problema, ora, potrebbe essere quello del ghiaccio. Le temperature minime previste per le prossime scenderanno anche al di sotto dello zero e il rischio è che la neve al suolo congeli. Nella notte a Cerro Maggiore proprio per combattere questo pericolo saranno attivi i mezzi spargisale.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore