Quantcast

Forte nevicata sul Legnanese

Spazzaneve in azione ovunque sul territorio e criticità a carico della viabilità soprattutto sulle arterie secondarie. Bloccata la SP109

Nevicata 28 dicembre Legnano e Alto Milanese

La neve annunciata è arrivata e questa mattina Legnano e l’Alto Milanese si sono risvegliati imbiancati. I primi fiocchi sono scesi a mezzanotte e per tutta la notte non ha mai smesso di nevicare lasciando diversi centimetri di neve a terra.

Galleria fotografica

Nevicata 28 dicembre Legnano e Alto Milanese 4 di 58

Il Comune di Legnano ha attivato il piano neve con Polizia Locale, Euro.PA e Protezione Civile per evitare disagi in città, ma anche le polemiche dell’ultima nevicata. Gli spazzaneve sono già passati in alcune arterie principali come via Venegoni, ma diverse strade cittadine, come ad esempio il tratto oltre Sabotino di via Carlo Cattaneo, via Roma, via XXIX Maggio e via Cremona, sono segnalate come difficilmente percorribili dai cittadini. Come era già successo in occasione della nevicata di qualche settimana fa, le forti precipitazioni hanno portato nuovamente disagi alla linea elettrica in diversi punti della città, dove nell’arco della mattinata sono stati rilevati diversi cali di tensione.

17 spazzaneve per 17 zone di Legnano, attivo il Piano neve a Legnano

A Parabiago poco prima delle 8 erano già caduti 13 centimetri di neve e già dalle 5 del mattino sono in azione i mezzi spazzaneve, dopo la salatura preventiva delle strade effettuata nella serata di domenica 27 dicembre: alcune arterie cittadine sono però di difficile percorrenza e sui social fioccano le lamentele. Anche a Rescaldina è stata effettuata la salatura preventiva e già dalla serata di domenica è attivo il pronto intervento con quattro mezzi, mentre a Cerro Maggiore quattro squadre con lame e spalatori stanno intervenendo nei punti più critici per la viabilità.

Neve intensa anche su Busto Garolfo, dove il servizio spazzamento neve, attivo dalle 5, alle 9 aveva già completato due volte il giro del paese e sono stati chiusi la piattaforma ecologica e i cimiteri cittadini a causa delle condizioni meteo. Qualche criticità a Canegrate sulle strade secondarie, dove qualche automobilista ha avuto difficoltà a causa della situazione meteo. Nel Comune canegratese sono attivati cinque spazzaneve. «I primi spazzaneve – precisa il sindaco Roberto Colombo -sono entrati in servizio nelle primissime ore del mattino. Un camion spargisale (che interviene dopo il passaggio dello spazzaneve) è in azione dalle 6 del mattino e proseguirà a oltranza per tutta la giornata per contrastare il pericolo di gelo. Le operazioni, che si svolgono sotto il controllo della Polizia Locale, riguardano tutte le vie di Canegrate: si fanno passaggi più frequenti sulle strade principali e i sottopassi, anche per garantire le comunicazioni con i comuni vicini. Raccomandiamo di uscire solo se è strettamente necessario e, se lo si fa, con mezzi adeguati».  A Nerviano sulla SP109, arteria di competenza di Città Metropolitana, il traffico intorno alle 9.30 è risultato bloccato e sono stati registrati alcuni rami pericolanti a causa delle forti precipitazioni.

Quattro lame di varie dimensioni stanno battendo a tappeto il territorio di San Giorgio su Legnano e dopo aver completato un primo giro del paese intorno alle 9.30 hanno iniziato una seconda ricognizione; per i punti dove le lame non possono intervenire, è tuttora in corso la salatura. Tre pale in azione anche a San Vittore Olona già dalle 4 del mattino dopo la salatura di domenica sera: l’ufficio tecnico sta verificando la situazione della viabilità cittadina e sarà a breve raggiunto anche dall’assessore alla partita. Gradualmente gli interventi saranno estesi anche alle vie secondarie. A Dairago già dalle 5 sono in azione tre spazzaneve ed è stata spalata la neve dai percorsi pedonali più utilizzati; a scopo precauzionale è stato inoltre chiuso il cimitero per permettere gli interventi di spazzamento. A Villa Cortese sono in corso controlli per eventuali crolli e rotture di alberi ma al momento non sono emerse criticità.

Dopo la neve della mezzanotte, le fasce orarie più critiche per le nevicate in base alle previsioni meteo sono quella tra le 4 e le 5 e quella tra le 9 e le 10, con precipitazioni di intensità da debole a moderata. La neve comunque continuerà a scendere per tutta la mattinata di lunedì per poi interrompersi nel pomeriggio. Nelle zone di pianura sono previsti accumuli fino a 10 centimetri, 20-30 sulla fascia collinare, fino a raggiungere i 50-60 in montagna. Il maltempo riprenderà poi nella mattina di martedì 29, con precipitazioni diffuse e neve fino a basse quote su Alpi, Prealpi e fascia collinare.

A causa delle intense nevicate previste in Lombardia, i gestori delle infrastrutture RFI e Ferrovienord hanno previsto nella giornata di lunedì 28 dicembre l’attivazione del piano d’emergenza che prevede la limitazione del servizio ferroviario su tutte le linee. A Legnano stazione deserta e forti criticità per chi si deve spostare: in mattinata quasi tutte le corse in programma hanno subito forti ritardi, cancellazioni o limitazioni di percorso.

Per far fronte alla situazione meteorologica Autostrade per l’Italia invece, già da domenica 27 dicembre, ha previsto l’impiego di circa 800 mezzi e circa 1200 risorse nelle operazioni antineve lungo circa 1.000 chilometri di strade tra Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia, Veneto e Friuli.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Nevicata 28 dicembre Legnano e Alto Milanese 4 di 58

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore