Quantcast

Albero, luminarie e scatole solidali: Busto Garolfo si prepara al Natale

L'albero in piazza Lombardia, le luminarie per le vie del paese, proiezioni di luci e scatole solidali: Busto Garolfo si veste a festa per il Natale

regali natale

Natale e Santo Stefano “blindati” senza spostamenti tra i comuni, cenoni e pranzi solo tra pochi intimi e coprifuoco alle 22. ​Il 25 dicembre quest’anno sarà molto diverso da quelli che abbiamo festeggiato fino al 2019, ma Busto Garolfo non rinuncia a vestirsi a feste per l’appuntamento più atteso dell’anno dai bambini di tutte le età. Per provare a far sentire meno ai cittadini degli appuntamenti tradizionali a cui dovranno rinunciare per le strade del paese sono tornate le luminarie in collaborazione con la BCC e l’associazione Busto.com, la facciata della chiesa dei Santi Salvatore e Margherita farà da sfondo a proiezioni luminose e in Piazza Lombardia, offerto da Coop Lombardia e Gruppo Alfano, fa bella mostra di sé il simbolo del Natale per eccellenza, l’albero.

Busto Garolfo ha scelto anche di festeggiare il Natale all’insegna della solidarietà. Palazzo Molteni e l’associazione Busto.com hanno infatti scelto di aderire a “Scatole di Natale”: commercianti, famiglie e associazioni potranno confezionare in una scatola decorata un indumento caldo, un alimento non deperibile, un passatempo e un prodotto per l’igiene e poi dovranno scrivere in un angolo a chi è destinato il dono (donna, uomo, bambino) e se serve la fascia di età. Le scatole potranno essere consegnate entro il 16 dicembre e consegnate nei punti di raccolta: “Dolce Passione” in piazza Pio X, “Fuori di Festa” in via Mazzini e “Last Minute Tour” in via Manzoni. Saranno poi consegnate in comune per la distribuzione alla famiglie bisognose di Busto Garolfo e Olcella.

Per i più piccoli, poi, il programma si arricchirà di un appuntamento in più: un ciclo di quattro spettacoli teatrali resi digitali in collaborazione con Dairago, Villa Cortese e Canegrate, promosso ed organizzato dal CSBNO, l’azienda speciale che gestisce la rete bibliotecaria del territorio

«In questo Natale “speciale” dove tutte le abitudini e le tradizioni devono necessariamente attualizzarsi per adeguarsi alla situazione sanitaria che stiamo vivendo, l’amministrazione ha pensato comunque fosse necessario restituire, per quanto possibile, un po’ di normalità, pensando in primis ai bambini che, privati degli eventi che normalmente caratterizzano il periodo natalizio, non debbano rinunciare anche ad un paese allegro e luminoso – spiega l’assessore alla promozione e marketing territoriale -. Un Natale speciale che rimarrà un ricordo indelebile per la sua specificità, ma che abbiamo voluto sostenere e valorizzare illuminando strade e piazze anche per sostenere il commercio di vicinato e proponendo un’iniziativa solidale di grande significato. Solidarietà e luce per tutti i cuori e un messaggio di speranza per superare insieme questo momento difficile».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 02 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore