Quantcast

Villa Cortese, stop forzato al cantiere della nuova scuola primaria

Il cantiere è stato temporaneamente bloccato perchè l’impresa appaltatrice è stata colpita da un provvedimento di sospensione dell’attività a causa di un lavoro aperto in un'altra Regione.

Villa Cortese

Stop forzato per il cantiere della nuova scuola primaria con palestra di Villa Cortese. La prima pietra era stata postata lo scorso luglio e a distanza di pochi mesi è arrivata la brutta sorpresa: gli Uffici comunali villacortesini hanno scoperto che l’impresa appaltatrice è stata colpita da un provvedimento di sospensione dell’attività a causa di un lavoro aperto in un’altra Regione.

Deluso il sindaco Alessandro Barlocco ha ufficializzato la notizia oggi, giovedì 1 ottobre: «Spiace dover informare che, dopo le verifiche effettuate per l’aggiudicazione dei lavori per la realizzazione della nuova scuola elementare (che non avevano evidenziato nulla di anomalo)la conseguente firma del contratto di appalto e l’inizio dei lavori, gli Uffici comunali sono venuti a conoscenza del fatto che l’impresa appaltatrice è stata colpita da un provvedimento di sospensione dell’attività. Questo provvedimento è giunto al termine di controlli relativi ad un cantiere aperto in altra Regione effettuati dalle autorità preposte successivamente all’avvio dei lavori a Villa Cortese».

La sospensione è temporanea e voluta per svolgere gli accertamenti del caso e verificare le soluzioni utili per riprendere i lavori. «A scopo cautelativo l’Amministrazione Comunale ha definito, di concerto con la Direzione Lavori, la sospensione temporanea dei lavori nel cantiere della nuova Scuola Elementare, al fine di valutare e avviare le dovute procedure a tutela del nostro Comune, secondo quanto previsto dalla legge. Nel frattempo è già stato intimato alla Società di provvedere celermente alla tenuta in ordine dell’area di cantiere, in quanto, nelle more della definizione della problematica, la società stessa rimane custode e responsabile di quell’area. Seppur con rammarico per il tempo perso, si confida di riprendere quanto prima i lavori nella garanzia del completo rispetto della regolarità e trasparenza delle procedure a tutela della nostra Comunità».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 01 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore