Quantcast

Scuola, le superiori di Legnano si preparano alla ripartenza

Liceo Galilei, Bernocchi e Dell'Acqua hanno provveduto alla nuova organizzazione in vista della ripartenza slittata già al 25 gennaio - Raddoppiati gli ingressi davanti alle due scuole di via Diaz

Generica 2020

La scuola si prepara a ripartire con la novità delle lezioni in presenza al 50% alle superiori. La prima campanella non virtuale è slittata questa notte (5 gennaio) dopo il consiglio dei ministri dal 7 all’11 gennaio, ma sempre con metà degli studenti in presenza. Il 7 e l’8 gennaio sarà applicata la didattica a distanza al 100%. Il 7 gennaio altro rinvio al 25 gennaio.

Rinviata l’apertura delle scuole superiori al 25 gennaio in Lombardia

Al Liceo Galilei di Legnano le lezioni saranno in presenza per il 50% di ciascuna classe; il rimanente 50% seguirà da casa con la modalità blended già sperimentata negli scorsi mesi di settembre e ottobre. «L’orario – fanno sapere dalla scuola – sarà regolare per tutti, dalle 8 alle 14, senza doppio turno. Il Liceo Galilei ha ricevuto infatti la deroga, richiesta dalla scuola, all’ingresso in doppio turno, in quanto abbiamo dimostrato che la pressione sui mezzi pubblici non ha mai raggiunto, tra settembre e novembre 2020, la soglia di criticità, rimanendo al di sotto della capienza massima consentita». La deroga varrà fino al 15 gennaio, quando potrebbe scattare l’obbligo di portare a scuola il 75% degli studenti.

«All’istituto Bernocchi – spiega la dirigente scolastica Annalisa Wagner – sono stati introdotti due turni di ingresso: 8.30 e 9.30 con richiesta di deroga al prefetto in accordo con l’Istituto Dell’Acqua (che a sua volta avrà due ingressi, alle 8 e alle 9) per evitare assembramenti. È stato inoltre comunicato il nuovo orario con gli scaglioni alla Agenzia Trasporti e a Città Metropolitana per avere corse utili agli ingressi e alle uscite studenti».

Anche questa ennesima riorganizzazione ha però richiesto sforzi da parte di dirigenti e docenti: «Non è stato facile riorganizzare l’orario per 81 classi soprattutto per salvaguardare l’attività didattica e garantire a tutti gli studenti un numero di ore in presenza uguali ma privilegiando le attività di laboratorio. Il lavoro – commenta la preside del Bernocchi – è stato tanto e ringrazio la commissione orario, ingegnere Paolo Silocchi e Elisa Albano per la disponibilità di un assiduo lavoro nel periodo delle festività nonché la professoressa Francesca Toscano, Marina Nebuloni e il professore Marco Pisoni per il lavoro organizzativo. Inoltre un ringraziamento va all’ingegnere Emanuele Vecchi per la risistemazione del sito: come si può ben comprendere all’istituto Bernocchi ci sono tanti docenti che hanno voglia di lavorare e non si fermano mai, anche nei periodi di interruzione delle lezioni, e l’elenco di chi ha lavorato in questo periodo è ancora più lungo».

Saranno doppi gli ingressi anche per gli studenti dell’Istituto Dell’acqua che entreranno alle 8 (per un massimo del 40% degli studenti) e alle 9 (la parte restante) : «In questo modo – conferma la dirigente scolastica, Laura Landonio – andremo a diluire l’impatto del numero degli studenti agli ingressi delle due scuole. Da parte del prefetto la concessione di questa deroga è avvenuta perchè ci siamo coordinati per evitare assembramenti e ci dobbiamo augurare che anche i mezzi, come richiesto e come confermato da Città Metropolitana, adeguino le corse a questi nuovi orari». Nella prima settimana si partirà con una presenza ridotta al 50% per poi passare al 75% come negli altri istituti: «Le classi in presenza saranno al completo, in quanto la distanza è assicurata – spiega la preside – quelle vuote saranno in Dad con docenti in presenza: per ogni classe è stato messo a disposizione un pc e naturalmente per tutti ci sarà l’obbligo della mascherina». La dirigente teme però l’effetto delle festività di Capodanno con possibili aumenti del contagio proprio in concomitanza con la ripresa della scuola: «Il test della ripresa viene fatto in una data critica – commenta Landonio – un pò di perplessità ci sono ma bisogna ripartire e cerchiamo di farlo al meglio»

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 04 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore