Quantcast

Forte raffreddore e febbre: molti malati Covid a casa con sintomi simili all’influenza

La malattia presenta sintomi diversi rispetto allo scorso anno grazie soprattutto alla campagna vaccinale. In grande difficoltà il sistema dei tamponi. Valutazioni e previsioni di due medici di medicina generale

coronavirus

Alla vigilia di Natale, a Legnano, erano 480 i cittadini contagiati dal coronavirus. Nell’ultima settimana, i nuovi casi sono stati 1.500. Un numero elevato, che ha complicazioni su tutto il sistema sanitario. Le farmacie sono prese d’assalto, i “kit fai da te” ormai introvabili mentre la via ufficiale del tampone molecolare, con il servizio sanitario regionale, ha tempi di attesa lunghi.

Come sopravvivere alle prossime festività?

Distanziamento e mascherine

« Innanzitutto attenendosi rigidamente alle regole che conosciamo bene – commenta la dottoressa Giovanna Scienza, medico di medicina generale a Varese – distanziamento, mascherine e igiene delle mani. Evitiamo effusioni, tavolate, grandi compagnie.  Il picco deve ancora arrivare e ce lo aspettiamo subito dopo il periodo natalizio».

giovanna scienza

(la d.ssa Giovanna Scienza)

Sintomi diversi da quelli dello scorso anno

In questi giorni, la dottoressa sta seguendo ben 25 assistiti con il Covid: « Rispetto allo scorso anno le condizioni sono nettamente meno gravi – commenta il medico – Sono curati a casa con sintomi equiparabili a quelli dell’influenza. Ne ho solo uno in condizioni un po’ più critiche, ma non è in ospedale, a causa del suo stato di salute pregresso».

Il vaccino fa la differenza

«Il vaccino sta facendo la differenza – prosegue la dottoressa Scienza – Attenzione, però, fa la differenza sull’evoluzione della malattia ma non sulla possibilità di infettarsi. Occorre dunque prestare sempre attenzione alle norme di comportamento, soprattutto chi è ancora in attesa della terza dose, perchè sappiamo che la copertura va scemando nel tempo. Vorrei, poi, ricordare che la maggior parte dei vaccini che si fanno in età pediatrica prevedono tre dosi: una di induzione, una di rafforzamento e una di stabilizzazione della copertura. Quello che si sta facendo attualmente con le dosi booster non è nulla di anomalo».

In generale, a parte casi che sono ormai ridotti anche si in costante crescita, l’evoluzione della malattia è meno grave: « Oggi, il problema maggiore è la quarantena.  Chiudersi in casa e isolarsi in attesa del tampone».

sindaco silvana alberio

(la d.ssa Silvana Alberio)

Tempi di attesa lunghi per un tampone molecolare

E qui subentra l’attuale emergenza : ai medici territoriali che fanno richiesta per i propri assistiti di un test molecolare attraverso il sistema regionale, vengono assegnati appuntamenti dopo 3 o 4 giorni « Il tampone rimane l’unico strumento per distinguere i casi di raffreddamento da quelli collegati alla pandemia – commenta la dottoressa Silvana Alberio medico di medicina generale a Gavirate – I sintomi più diffusi sono molto differenti rispetto a quelli dello scorso anno. Tra chi è vaccinato riscontriamo raffreddori con innalzamento della temperatura. A volte si lamentano anche mal di gola e un po’ di tosse secca; ma non sempre. In genere si tratta di forti raffreddori. Da settembre a oggi, ho attivato solo due volte i medici USCA per visite domiciliari e ho chiamato il 118 per un paziente non vaccinato in condizioni critiche».

La dottoressa Alberio segue con attenzione l’evoluzione della pandemia: « A distanza di due anni, stiamo ancora studiando la situazione. Fortunatamente, abbiamo possibilità di confrontarci tra colleghi e scambiarci consigli e valutazioni».

Nel weekend i Natale sarà attivo il servizio di continuità assistenziale al nr 116117

In vista del Natale, non ci saranno interruzioni della medicina del territorio se non nel pomeriggio del giorno “prefestivo” per chi ha ambulatorio pomeridiano : dato che le maggiori festività cadranno nel weekend sarà regolarmente in funzione il servizio di continuità assistenziale. Chi dovesse avere un’emergenza o avere bisogno di un tampone deve comporre il nr 116117

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 24 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore