Quantcast

Vaccini anti Covid-19, al via la seconda dose per i soccorritori di Legnano

Nel weekend i soccorritori di Legnano si potranno definire vaccinati contro il Covid-19.

Vaccinazioni anti Covid-19 ai soccoritori 6 gennaio

Nel weekend i soccorritori di Legnano e zona si potranno definire vaccinati contro il Covid-19. Questa mattina, sabato 6 gennaio, è stata somministrata ai volontari e dipendenti del mondo dell’emergenza e urgenza le seconda e ultima dose vaccinale del prodotto Pfizer. Il personale delle diverse associazioni locali di soccorso, come la Croce Rossa e la Croce Bianca (200 per la CRI e 40 per la Bianca), provenienti però anche da Milano, Buccinasco, Buscate come lo scorso 16 e 17 gennaio si sono messi in fila lungo i corridoi dell’Ospedale di Legnano e Magenta per poter completare la loro vaccinazione.

Soccorritori in fila anche in Fiera a Milano dove Regione Lombardia con Areu avevano avviato la sperimentazione delle vaccinazioni anti-Covid per circa 2.500 volontari dell’Azienda regionale dell’emergenza urgenza. «Cronometreremo i tempi impiegati dall’inizio al termine della singola somministrazione per capire il totale del numero di vaccini che si riesce ad effettuare nelle 24 ore – aveva anticipato Guido Bertolaso, responsabile della campagna di vaccinazione anti-Covid in Lombardia e coordinatore della specifica unità di crisi.

L’Asst Ovest Milanese, da venerdì 15 gennaio, ha concluso la prima seduta vaccinale per tutto il personale sanitario dell’azienda, attività iniziata lo scorso 31 dicembre. Nel contempo sono stati vaccinati anche i medici di Medicina Generale del territorio ed è in corso la vaccinazione per il personale e gli ospiti di tutte le Rsa del territorio.

Nei giorni scorsi l’assessore al Welfar Letizia Moratti ha dichiarato che dal 5 marzo «se non dovessero intervenire modifiche nel piano consegne» potrà partire la fase 1 bis. Tra le categorie inserite in questa fase, ha specificato l’assessore, ci sono la residenzialità psichiatrica, l’assistenza domiciliare, i centri diurni, i farmacisti, le confprofessioni (dentisti, odontoiatri), la sanità militare e la polizia di stato, gli ambulatori accreditati, i medici liberi professionisti e gli informatori scientifici del farmaco. La fase 1 bis dovrebbe chiudersi intorno al 26 marzo e da quel momento potrebbe partire la fase 2 che riguarda gli ultra ottantenni, circa 700 mila in Lombardia, le persone che vanno dai 60 ai 79 anni, che sono 2 milioni, i cronici e fragili indipendentemente dall’età.

Nello specifico, a Legnano, secondo Ats Milano, su 60.336 cittadini il 23% è over 65 anni. Inoltre, sono 2.255 i cittadini tra gli 80 e gli 84 anni (1.344 donne e 911 uomini) e 2.178 gli over 85 (623 uomini e 1.555 donne).

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 06 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore