Quantcast

I martiri delle Foibe e gli esuli Giuliani-Dalmati avranno a Legnano un’area verde dedicata

Approvata alla unanimità la mozione di Fratelli d'Italia che ha proposto il parchetto tra le vie Guerciotti e Gorizia

Legnano ricorda la tragedia delle foibe

Un’area comunale per ricordare i martiri delle Foibe ed agli esuli Giuliani-Dalmati. Il consiglio comunale di Legnano, ieri sera, martedì 16 febbraio, ha deciso di dedicarla, approvando la mozione presentata da Fratelli d’Italia di Legnano. Per il testo della mozione, cliccare qui

Gianluigi Grillo ha spiegato che è stato istituito il Giorno del Ricordo, che cade il 10 febbraio, per rinnovare e conservare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale, e che anche per questo «è doveroso a livello nazionale e locale, organizzare adeguate iniziative per il 10 febbraio, in memora di una tragedia per troppo tempo coperta e dimenticata e che solo dopo molti anni si è avuto il coraggio di riconoscerla».

Con la mozione Fratelli d’Italia ha impegna l’amministrazione a «intitolare ai martiri delle Foibe ed agli esuli Giuliani-Dalmati, un’area verde della città, proponendo via Guerciotti angoli viale Gorizia».

Il gruppo ha chiesto inoltre alla giunta di «farsi promotrice di progetti scolastici per diffondere la conoscenza di questi tragici eventi con la partecipazione delle associazioni degli esuli presenti sul territorio».

«Una mozione da condividere – ha ribattuto Luca Benetti (PD) -, ricordando anche l’appello del presidente Mattarella rivolto a tutte le forze politiche a fare un fronte unico nel ricordo di questa tragedia e per non dare mai scontati valori come quelli della pace e della memoria».

Una collaborazione su questa mozione che ha evidenziato la soddisfazione di Franco Colombo (Lista Colombo sindaco), perchè «apre un futuro di condivisione su temi di profondo spessore che faranno solo il bene alla città».

La mozione è stata approvata alla unanimità, con un voto che ha fatto emergere anche un lavoro di mediazione del presidente Federico Amadei, ieri sera di nuovo parecchio impegnato a spegnere momenti di un confronto tra le parti, a volte fin troppo carico di tensione.

Legnano ha ricordato la tragedia delle foibe: “Uno sterminio troppo a lungo dimenticato”

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 17 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore