Quantcast

Contrada S.Magno: da 43 anni il calendario esalta il Palio di Legnano, l’arte, la vita in maniero

Dal 2016 gli scatti fotografici sono firmati da Diego Molaschi. L'edizione 2022 è un omaggio a Canova nel duecentesimo anno della morte

Legnano palio

Da 43 anni è una tra le tradizioni contradaiole più apprezzate nel Palio di Legnano. Il calendario della contrada San Magno non solo alimenta piacevolmente gli eventi natalizi del maniero rossobiancorosso, ma rappresenta infatti occasione per una degna valorizzazione del lavoro svolto per la cura del costume, per l’espressione di valori artistici e associativi.

Galleria fotografica

Contrada S.Magno: da 42 anni il calendario esalta il Palio di Legnano 4 di 12

Dalla presentazione del calendario 2022 oggi, mercoledì 15 dicembre, è emerso un progetto che non ha coinvolto solo gli ideatori (la coppia Roberto Clerici – Diego Molaschi) ma piuttosto un ampio gruppo di contradaioli, impegnati in tante iniziative per completare il lavoro che avviene sì in pochi giorni, ma che richiede tempo per la sua preparazione. Un progetto che valorizza ancor più la collaborazione generale, proprio perchè fatto in casa.

«La tradizione dei calendari della contrada San Magno ha avuto inizio nel 1979  – ha raccontato Clerici – . Il successo stato immediato e, negli anni a seguire, le fotografie di un abile professionista dell’obiettivo quale è Ugo Zamborlini hanno suscitato enorme interesse grazie alle ambientazioni inconsuete e molto suggestive. La tradizione si è infine coniugata con la tecnologia offerta dalla fotografia digitale e ha portato alla realizzazione, per il 2013, di un calendario le cui immagini sono il risultato di un servizio fotografico realizzato da quattro ragazzi di contrada con la tecnica dell’iphoneography».

Legnano palio

I temi sviluppati nel corso degli anni vanno dai segni zodiacali alla celebrazione dei 500 anni della Basilica di Legnano, dai luoghi e la vita del maniero alla squadra del Legnano calcio impegnata in giochi medioevali, da capitani e castellane a fiabe medioevali: «Un lavoro che comporta molto impegno da parte dello staff di contrada ma che dà molta soddisfazione per il risultato e i riconoscimenti ottenuti», il commento del gran priore Giuseppe Scarpa.

Dal 2016, gli scatti sono firmati da Diego Molaschi, giovane contradaiolo, fotografo professionista, che ama dare risalto ai chiaroscuri, ben evidenziati in quest’ultimo lavoro con il quale è stato omaggiato Canova nel duecentesimo anno della morte avvenuta nel 1822.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 15 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Contrada S.Magno: da 42 anni il calendario esalta il Palio di Legnano 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore