Quantcast

Confcommercio Alto Milanese: «Vediamo il futuro con ottimismo»

Il 2020 è stato un anno "clemente" con il commercio di vicinato ed ha visto la nascita di diverse attività online. E' positivo il bilancio di Confcommercio Alto Milanese, tornato a un numero di associati pre-pandemia

centro ztl legnano natale

Il 2020 è stato un anno “clemente” con il commercio di vicinato ed ha visto la nascita di diverse attività online: realtà emergenti che, piano piano, stanno “bussando” alla porta di Confcommercio per cercare servizi e informazioni. È positivo il bilancio della Confcommercio Alto Milanese che, a pochi giorni da Natale, ha deciso di presentare gli obiettivi per il 2022.

«La profonda crisi registrata nel 2020 non si è protratta anche quest’anno – spiega il presidente dei Confcommercio Paolo Ferrè con la vicepresidente Rosanna Tozzo -. Un risultato ottenuto grazie ai numerosi aiuti stanziati dal Governo e anche alle abitudini di vita e di lavoro che, durante l’emergenza sanitaria, sono state completamente cambiate. A partire dallo smart-working che ha favorito il commercio locale. Cambiamenti positivi che non spariranno al termine della pandemia».

Il numero di associati è tornato ad essere pari al periodo pre pandemico: 800 tesserati in tutto. «Un numero che era diminuito a causa delle chiusure provocate dalla crisi economica che. prima della pandemia, già stata mostrando i suoi effetti negativi – spiega Ferrè -. Ad oggi siamo tornati a contare 800 associati: esattamente come nel 2019. Un numero che ci colloca al secondo posto come  associazione del territorio. Ma il lavoro che dobbiamo fare è ancora tanto: ci sono diversi “negozi” nati sul web che vanno contattati e avvicinati. L’intento è quello di far conoscere i servizi che offriamo, che vanno dalle agevolazione nell’apertura delle attività al coinvolgimento di tutti gli associati per la partecipazione ai bandi utili ad ottenere finanziamenti. Un lavoro, quest’ultimo, che nei prossimi anni risulterà sempre più importante. Durante i momenti più critici della pandemia, i commercianti hanno cercato in Confcommercio un interlocutore capace di dare risposte e conferme. Vogliamo continuare ad essere questo punto di riferimento».

Nel contempo il distretto del commercio è stato ampliato: «In concerto con l’Amministrazione abbiamo ampliato il distretto del Commercio ad aree come la Ponzella, via Volta e anche via 29 Maggio. È stata un’operazione attuata con la collaborazione dell’assessore Fedeli. Abbiamo diversi progetti in cantiere. Per il 2022 abbiamo chiesto al Governo, come Confcommercio nazionale, di dare risorse per permettere ai Comuni di mantenere ancora gratuito l’ampliamento del dehors. Stiamo lavorando per aiutare le attività a partecipare ad alcuni bandi. Noi vediamo il futuro con ottimismo».

Gea Somazzi
gea.somazzi@legnanonews.com
Noi di LegnanoNews abbiamo a cuore l'informazione del nostro territorio e cerchiamo di essere sempre in prima linea per informarvi in modo puntuale.
Pubblicato il 21 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore