Quantcast

Dalla Regione oltre cinque milioni di euro per opere pubbliche al Legnanese

CUB: "TEST SIEROLOGICI PER I LAVORATORI A LINATE E MALPENSA" RESCALDINA: PIU' DI 200 DOMANDE PER I BUONI SPESA

Il piano varato dalla giunta lombarda per far ripartire l'economia lombarda, presa a spallate nelle ultime settimane dallo "tsunami" coronavirus, porterà fondi per oltre 5 milioni di euro nel Legnanese.

Le risorse stanziate dal Pirellone ammontano complessivamente a 3 miliardi di euro: 400 milioni di euro per Comuni e Province – dei quali 60.550.000 euro per i Comuni della Città Metropolitana di MIlano – per opere immediatamente cantierabili e il resto per opere regionali. I fondi saranno spalmati tra il 2020 e il 2022.

[pubblicita]La scelta della Lombardia di fondare la ripartenza sui cantieri porterà a Legnano 1 milione di euro, 700mila euro a Parabiago, 500mila euro a Busto Garolfo, Canegrate, Cerro Maggiore e Rescaldina e 350mila euro a Dairago, San Giorgio su Legnano, San Vittore Olona e Villa Cortese.

I fondi assegnati dal Pirellone porteranno oltre cinque milioni di euro anche nel Rhodense: un milione di euro anche per Rho, 700mila euro per Bollate e Lainate, 500mila euro per Arese, Baranzate, Nerviano e Pero e 350mila euro per Pogliano Milanese, Pregnana Milanese e Vanzago.

«La Lombardia riparte dalle sue radici, dalle sue comunità che in questi mesi hanno resistito – spiega il governatore lombardo, Attilio Fontana –. Riparte dai sindaci che saranno finalmente in condizione di dare risposte concrete ai cittadini: strade, scuole, viadotti, impianti sportivi, manutenzioni, prevenzione del dissesto idrogeologico e tutte le opere necessarie alla ripartenza. Un Piano Marshall che punta su operosità, sviluppo e sicurezza, come già anticipato dalle nostre linee guida in Lombardia si lavorerà all' insegna delle 5 D (Distanza, Dispositivi, Digitale, Diagnosi, Diritti). Anche nel Milanese il nostro sforzo è stato straordinario, trovando e garantendo risorse mai così ingenti prima d'ora. É il nostro modo per dimostrare che la Regione Lombardia parla coi fatti».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 21 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore