Quantcast

A Parabiago è nato il tavolo permanente per la sicurezza stradale

Durante il primo incontro del tavolo sono già state affrontate alcune situazioni, pensando a soluzioni e attivando una serie di sopralluoghi congiunti

A Parabiago è nato il tavolo permanente per la sicurezza stradale. L'ufficio tecnico e la Polizia Locale vi si confronteranno per affrontare le criticità ancora presenti in città riguardo questo tema. Durante il primo incontro del tavolo, il 9 gennaio, sono già state affrontate alcune situazioni, pensando a soluzioni e attivando una serie di sopralluoghi congiunti.

Tra le criticità affrontate, quelle di via Sant'Antonio, che l'analisi dei dati ha fatto emergere a rischio per i pedoni, via Resegone dove l'incidentalità è dovuta soprattutto all'alta velocità degli automobilisti e dove, oltre a pensare a strategie dissuasive, sarà aumentato il pattugliamento di Polizia Locale, viale Lombardia, dove è già prevista una nuova rotatoria all'incrocio con via Amendola e dove si è presa in esame la rotatoria che incrocia via Butti per la quale si è valutato l'ampliamento e la ricalibrazione dell'innesto, viale Sempione per cui si è preso in esame l'innesto con via Benedetto Croce dove, nei pressi della farmacia è stata segnalata una criticità per i pedoni. Ulteriori argomenti affrontati dal primo Tavolo per la Sicurezza Stradale, hanno riguardato anche la stazione per la mancanza di strisce pedonali in uscita dal sottopasso pedonale, i marciapiedi di via XXIV maggio inseriti nei lavori già previsti per la prossima primavera e via Piemonte per l’elevata velocità delle auto in entrata da viale Lombardia.

[pubblicita] «Credo sia di fondamentale importanza il confronto tra chi vive la strada tutti i giorni e chi la progetta – afferma l’assessore alla sicurezza Barbara Benedettelli – Siamo soddisfatti di come si sia svolto il primo incontro dove si è cominciato a ragionare sulla soluzione di alcuni punti critici, oltre che su come contrastare la percorrenza viabilistica ad alta velocità. L’auspicio è che la collaborazione tra uffici comunali prosegua anche al di fuori del Tavolo Tecnico per la Sicurezza Stradale, un appuntamento con cadenza mensile che ci vedrà impegnati nel contenimento dell’incidentalità».

«Il Tavolo per la Sicurezza Stradale ci sembra davvero un ottimo metodo di lavoro – dichiara il sindaco Raffaele Cucchi – L’opportunità di confrontarsi partendo da punti di vista e professionalità differenti, significa mettere in campo soluzioni più mirate mantenendo un monitoraggio sulle criticità maggiormente attento alle problematiche viabilistiche. Il primo incontro ha già dato prova di funzionalità, si tratta ora di proseguire con sopralluoghi e valutare le proposte avanzate».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 19 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore