Arresti Legnano, l’indagine coinvolge la crisi di giunta

Uno step importante sarà la decisione del tar sulla legittimità della surroga autorizzata da Carlo Lio. INDAGATO ANCHE LORENZO FOMMEI

I tre amministratori legnanesi finiti agli arresti saranno sentiti dal sostituto procuratore titolare della indagine, Nadia Calcaterra, che coordina l'inchiesta "Piazza Pulita" su un sistema di nomine "pilotate" in Comune e nelle partecipate. I tre principali indagati sono già stati sottoposti all'interrogatorio di garanzia tenuto dal Gip Piera Bossi.

[pubblicita] Un altro step importante, come riferisce Varesenews in un servizio pubblicato oggi, sarà la decisione che il Tar dovrà prendere il 5 giugno in merito alla legittimità della surroga che aveva autorizzato il difensore civico Carlo Lio per ridare vita al consiglio comunale.

L'indagine si estende così alla crisi di giunta con intercettazioni relative in particolare a possibili interventi di politici a livello nazionale nella vicenda che ha seguito alle dimissioni della maggioranza dei consiglieri. Particolarmente contestato era stata la nomina del commissario ad acta da parte di Lio.

La Procura, inoltre, ha indagato anche Lorenzo Fommei, direttore dimissionario di Amga al centro del dossier che ha dato il via all’indagine. 

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 21 Maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore