Quantcast

Cerro Maggiore, nuovi accertamenti nella casa delle sorelle Agrati

Sul posto i Vigili del Fuoco e i Carabinieri - Le indagini erano state riaperte lo scorso marzo

[pubblicita]Nuovi rilievi in corso nella mattinata di venerdì 3 maggio nella casa delle sorelle Agrati in via Roma a Cerro Maggiore. L'abitazione fu teatro di un tragico incendio nella notte tra domenica 12 e lunedì 13 aprile 2015, che costò la vita alle sorelle Maria e Carla Agrati.

Sul posto i Carabinieri e i Vigili del Fuoco. L'attività di indagine è ripartita a fine marzo, su disposizione dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte d'appello di Milano. Il pubblico ministero di Busto Arsizio Susanna Molteni la scorsa estate aveva chiesto l'archiviazione nei confronti di Giuseppe Agrati, fratello delle vittime e unico superstite dell'incendio, a carico del quale dagli accertamenti tecnici e dalle testimonianze non erano emersi elementi di colpevolezza. In attesa della fissazione dell'udienza durante la quale il giudice per le indagini preliminari avrebbe dovuto decidere sull'archiviazione, però, la Procura generale aveva deciso di avocare il fascicolo e di disporre nuovi accertamenti.

La riapertura delle indagini per omicidio volontario aggravato e incendio nei confronti del fratello superstite era arrivata dopo che  un nipote delle due donne aveva presentato istanza di opposizione alla richiesta di archiviazione della Procura di Busto Arsizio.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 03 Maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore