Quantcast

Dai Musei Vaticani a Legnano: “Ritratto di un papa” conquista la città

Partecipata l'inaugurazione della mostra dedicata allo scultore Bodini a Palazzo Leone da Perego - L'esposizione resterà visitabile sino a domenica 31 marzo

Con gli occhi spalancati dallo stupore, i legnanesi hanno ammirato "Ritratto di un papa", il ritratto scultoreo di Paolo VI realizzato da Floriano Bodini. Opera protagonista della mostra "Omaggio all’opera Paolo VI” inaugurata oggi, sabato 15 dicembre, a Palazzo Leone da Perego a Legnano. Presentata alla stampa ieri, venerdì 15 dicembre, da Flavio Arensi e da Sara Bodini, l'esposizione resterà visitabile sino a domenica 31 marzo.

Galleria fotografica

Inaugurazione Mostra Palazzo Leone da Perego "Omaggio all’opera Paolo VI” 4 di 15

Organizzata dal comune di Legnano, con il supporto della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, la mostra rende omaggio a Papa Giovanni Battista Montini nell’anno della sua canonizzazione. 

A presenziare al momento inaugurale il sindaco Gianbattista Fratus con l'assessore alla Cultura Franco Colombo. Seduti in prima fila gli assessori Maurizio Cozzi, Ilaria Ceroni, Letterio Munafò e Gianluca Alpoggio. Con loro il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. Tra le numerose persone che hanno affollato la sala anche Gianfranco Bononi, presidente della Famiglia Legnanese, Salvatore Forte, presidente dalla Fondazione Ticino Olona, e il maestro Nicola Gagliardi, scultore sanvittorese della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano. 

Flavio Arensi, sottolineando la sua posizione di direttore artistico della città di Legnano, ha precisato che l'inaugurazione di oggi rappresenta «l'inizio di un grande progetto artistico per portare la cultura in città. Vogliamo svegliare Legnano dal torpore durato cinque anni. Tutti devono sapere che qui sta accadendo qualcosa di importante». Dopo aver invitato i presenti a visitare la mostra, Arensi ha commentato in tono scherzoso: «E, dopo, tutti in piazza a festeggiare con i pensionati della panchina». 

A margine dell'incontro il dr. Scazzosi presidente della Banca BCC ha commentato con soddisfazione: «Sono molteplici i motivi che rendono questa mostra un evento assolutamente unico e importante per la nostra banca di credito cooperativo. L’elevata qualità artistica della scultura, la cui esposizione viene effettuata per la prima volta fuori dai Musei Vaticani. Inoltre, Bodini rappresenta uno dei più grandi scultori italiani del Novecento che ha legato il suo nome al territorio varesino. Sono elementi di unione con una realtà territoriale quale la nostra Bcc: un istituto di credito profondamente legato al territorio dell’Altomilanese e del Varesotto da oltre 120 anni, che ha saputo leggere i cambiamenti della modernità senza snaturare il proprio essere banca cooperativa e mutualistica».

«È la sostanza che prevale sulla forma; il fare prima di predicare – continua Scazzosi -. La presenza di una Bcc a sostegno della mostra significa pro propri questo: testimoniare la vicinanza al territorio attraverso azioni concrete e di supporto alla crescita anche culturale del territorio stesso».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 15 Dicembre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Inaugurazione Mostra Palazzo Leone da Perego "Omaggio all’opera Paolo VI” 4 di 15

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore