Quantcast

“Garbagnate in Jazz”: giovedì 12 maggio ultimo appuntamento con lo spettacolo “For Ella”

La biblioteca civica Corte Valenti ospiterà lo spettacolo "For Ella", tributo a Ella Fitzgerald, la più famosa cantante nella storia del jazz

Garbagnate in jazz

Dopo “Marilyn in Jazz”, omaggio a Marilyn Monroe, e “Bird lives!”, spettacolo sulla vita e sull’opera del grandissimo Charlie Parker, si concluderà con un tributo a Ella Fitzgerald la sesta edizione di “Garbagnate in Jazz”, la rassegna organizzata dall’assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Garbagnate Milanese, dalla Garbagnate Music Academy e dall’associazione culturale Jazz Company.

La biblioteca civica Corte Valenti ospiterà, giovedì 12 maggio alle 21,  l’evento “For Ella”, dedicato alla figura di Ella Jane Fitzgerald, la più famosa cantante nella storia del jazz, vincitrice di 14 Grammy (e circa 40 milioni di dischi venduti). I protagonisti di questo imperdibile appuntamento saranno la vocalist Caterina Comeglio, l’attrice Chiara Poletti (voce recitante) e l’ensemble della Garbagnate Music Academy.

Caterina Comeglio è una delle più promettenti cantanti jazz italiane, ha all’attivo collaborazioni con nomi illustri della scena pop (da Mika a Roby Facchinetti dei Pooh) e jazz (Bob Mintzer) e nel 2019 si è aggiudicata il prestigioso Premio Lelio Luttazzi nella categoria “Cantautori”. Sul palco, insieme a lei, a omaggiare la straordinaria figura di Ella Fitzgerald ci saranno l’attrice Chiara Poletti e l’ensemble della Garbagnate Music Academy, un gruppo di giovani musicisti provenienti dai Conservatori di musica lombardi, che hanno già una notevole esperienza alle spalle e che saranno affiancati da professionisti di comprovato valore.

Nota anche come “Lady Ella” e “First Lady of Song”, Ella Fitzgerald è stata una delle più grandi interpreti del Novecento. Nata a Newport News, in Virginia, nel 1917, rimase orfana a 14 anni e trascorse l’infanzia tra orfanotrofi e quartieri malfamati di New York. Debuttò giovanissima, nel 1934, all’Apollo Theater di Harlem, dopo essersi fatta notare in una competizione canora per debuttanti. Dotata di una voce agilissima, di notevole swing, di grande comunicativa e di eccezionali capacità di improvvisazione, collaborò con i più celebri jazzisti e i più noti compositori dell’epoca (tra cui Count Basie, Duke Ellington, Louis Armstrong, Cole Porter, George Gershwin, Irving Berlin, Chick Webb e Oscar Peterson).

Grazie al suo incredibile talento e alla sua straordinaria duttilità vocale (che si apprezzava soprattutto nello scat, lo stile canoro tipico del jazz), Ella riusciva a eccellere nei più svariati generi musicali, dallo swing al bebop, dal gospel al calypso, dal blues alla bossa nova. Gravi problemi di salute segnarono, purtroppo, i suoi ultimi anni di vita: già cieca a causa del diabete, nel 1994 le furono amputate le gambe, sempre a causa dello stesso male, di cui soffriva sin dall’infanzia. Morì a Beverly Hills, in California, nel 1996, a 78 anni.

«Per me Ella è una continua fonte di ricerca e ispirazione, è impossibile stancarsi di ascoltarla – racconta Caterina Comeglio – Ogni sua interpretazione racchiude un elemento sorprendente, un colpo di genio canoro che non sfocia mai nel virtuosismo fine a se stesso. Ripercorreremo la sua carriera attraverso i brani più significativi da lei interpretati, come “Honeysuckle Rose” e “How High The Moon”, per citarne un paio tra tanti. Il concerto di Garbagnate sarà l’occasione per riscoprire la vocalità intramontabile della “First Lady of Song” nelle sue molteplici sfaccettature».

Il concerto sarà ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Giovedì 12 maggio: “For Ella”
Caterina Comeglio (voce), Chiara Poletti (voce recitante) ed ensemble della Garbagnate Music Academy composto da Alessandro Bottacchiari (tromba), Mirko Puglisi (pianoforte), Andrea Cassaro (basso), Alessandro Casè (batteria), Andrea Piva (chitarra) e Gabriele Comeglio (sax).

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 11 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore