Quantcast

Siccità, Legnano usa l’acqua di prima falda per dare ristoro alle piante

Il sindaco Lorenzo Radice, con un breve video, ha rassicurato i legnanesi sullo stato di salute del verde pubblico e in particolare di alcune essenza del parco Falcone Borsellino

sindaco Lorenzo Radice

Con l’acqua di prima falda il Comune cerca di dare ristoro alle piante provate dalla siccità. Il sindaco Lorenzo Radice, con un breve video, ha rassicurato i legnanesi sullo stato di salute del verde pubblico e in particolare di alcune essenza del parco Falcone Borsellino che risultano piuttosto sofferenti. «Queste piante non sono morte – spiega il primo cittadino -, stanno di certo soffrendo la mancanza di acqua. È da più di 120 giorni che non si registrano precipitazioni consistenti».

Il terreno è così secco da favorire gli incendi, non a caso i Vigili del Fuoco in questi giorni continuano ad essere allertati per spegnere le fiamme divampati in campi e aree boschive. In ogni caso le piante di Legnano non sono abbandonate a loro stesse: «Stiamo curando il verde pubblico della città – spiega il sindaco -. Stiamo usando l’acqua di prima falda, che non è potabile, per bagnare zone come il parco Falcone Borsellino, il parco Castello e anche il Cimitero Parco».

Gea Somazzi
gea.somazzi@legnanonews.com
Noi di LegnanoNews abbiamo a cuore l'informazione del nostro territorio e cerchiamo di essere sempre in prima linea per informarvi in modo puntuale.
Pubblicato il 24 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore