Quantcast

Le stalle al Castello di Legnano, un progetto di rigenerazione dimenticato in un cassetto

Romano Colombo, past gran maestro del "Collegio", riprende un argomento che sembra dimenticato da tutti: la ristrutturazione delle stalle sempre più fatiscenti

castello legnano

Della possibilità di intervenire sulla parte del castello di Legnano un tempo occupato dalle stalle se ne era parlato l’ultima volta con l’amministrazione Fratus. Da almeno 4 anni ogni progetto è tornato in un cassetto e anche le ultime operazioni in ambito di rigenerazione territoriale non hanno preso in considerazione il maniero visconteo, nè alcuna sua parte.

Lo stato di abbandono delle stalle è tra i motivi di maggior delusione per Romano Colombo, past gran maestro del “Collegio” con il quale è sempre piacevole parlare di Palio e di contrade. L’occasione è stata fornita dalla consegna del premio alla memoria di Clara Casati al maniero di San Magno, dove proprio la consorte di Colombo è stata ricordata in un serata carica di ricordi e di immutato affetto per una donna che ci ha lasciato troppo presto.

Sanità legnanese premiata nel ricordo di Clara Casati, imprenditrice, contradaiola, benefattrice

«Durante la mia gestione del “Collegio” – il commento di Romano Colombo – la ristrutturazione delle stalle al Castello era stata spesso motivo di forti sollecitazioni. Il degrado di quella parte della costruzione, la necessità di avere nuovi locali per attività culturali e associative, il desiderio di completare un ampio lavoro di rigenerazione spingevano diversi ambienti locali perchè si facesse qualcosa. Oggi, tutto quel movimento mi sembra scomparso. Sembra quasi che a nessuno interesso più nulla di quella parte del castello».

Colombo, sempre vicino al mondo contradaiolo, non entra nel merito del Palio 2021, ma esprime tutta la sua soddisfazione per la riapertura dei manieri: «Senza la vita di contrada, non può esserci Palio – il suo giudizio -. Bene, quindi, la possibilità di frequentare i manieri anche se con tutte le precauzioni per evitare il virus. Così possiamo ripartire per un Palio coinvolgente e importante per la città che deve ritrovare tutte le sue eccellenze, se vorrà tornare alla normalità».

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 30 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore